Moan/Genetic Transmission: Dedicated to Luigi Russolo

0
Condividi:

Luigi Russolo è uno dei più importanti esponenti del Futurismo: è stato il teorizzatore dell’impiego del rumore nella musica e ha ideato l’Intonarumori, una macchina che eseguiva  sonorità che vennero definite come “Musica Futurista”. In realtà le composizioni di Luigi Russolo ebbero un’influenza enorme nell’ambito delle avanguardie musicali. E’considerato il precursore della “noise music”. Numerosi sono i musicisti che, all’interno della musica sperimentale, hanno pagato il loro tributo a Russolo. Da citare sicuramente i Nurse With Wound di Steven Stapleton che ha dedicato il disco Chance Meeting on a Dissecting Table with a Dressing Machine and ad Umbrella proprio alll’artista italiano. Ora è invece la volta di Moan e Genetic Transmission, 2 realtà con un piccolo ma selezionato seguito all’interno della scena industrial europea. Si tratta di un disco caratterizzato da 2 lunghe composizioni, la priam ad opera di Moan e la seconda dei Genetic Transmission. Ovviamente ci troviamo di fronte ad una produzione particolare che esula dal consueto contesto “industrial” e si avvicina di più alla musica di avanguardia. La prima traccia proviene da un’installazione sonora durante l’esibizione People at Work che ha avuto luogo al Museum of the City a Jawor nel 2004. Anche quello dei Genetic Transmission si rivela un grande brano e riesce a far rivivere in pieno lo spirito di Luigi Russolo e della sua arte: questa è musica futurista e rappresenta, a mio avviso, un documento di grande valore musicale, una testimonianza fondamentale delle radici della musica sperimentale. Onore a  questi 2 artisti che si sono cimentati in questo difficile progetto. Con grande impegno e dedizione. In origine questo materiale era stato realizzato solo su CDR nel 2004. Questa nuova versione in cd è stata rimasterizzata ed esce in un’edizione limitata di 200 copie in formato ecopak. Disponibile su Bandcamp: https://zoharum.bandcamp.com/album/dedicated-to-luigi-russolo.

Condividi:

Lascia un commento

*