Genetic Transmission: Chrzqszcz brzmi w trzcinie

0
Condividi:

La storia della musica industrial è stata fatta dai cosiddetti gruppi maggiori come Throbing Gristle, SPK, Test Dept, Cabaret Voltaire, Whitehouse. Ma se l’appassionato del genere si mettesse a fare un’opera di scavo scoprirebbe nomi oscuri e non molto conosciuti che meriterebbero senz’altro maggiore notorietà. La scena polacca in questo senso è stata senza dubbio una delle più vitali e in cui c’e’ stato molto fermento. I Genetic Transmission rappresentano uno dei capostipiti dell’industrial della Polonia: si tratta di un gruppo cosiddetto minore che forse proprio minore non è. La sua influenza è stato molto forte in terra polacca e ha avuto enormi riscontri in ambito post-industrial. La Zoharum, dopo avere pubblicato il primo leggendario album omonimo semplicemente intitolato Genetic Transmission, il cui tape origianle risaliva addirittura al 1977, rende disponibile anche altro prezioso materiale d’archivio. Si tratta nelo specifico di Chrzqszcz brzmi w trzcinie, un lavoro pubblicato in origine nel 2006 solo su CDR presso la Tochnit Aleph. Il CDR andò immediatamente esaurito in pochissimo tempo e fino ad oggi non è stato disponibile in nessun’altro formato. Le tracce registrate appartengonoa delle sessioni di registrazione basate su fonti sonore grezze che sono state sucessivamente arrangiate in strutture più stratificate finoa formare un insieme conciso. Per l’occasione si à però deciso di non intervenire assolutamente con nessun tipo di post-produzione: in questo modo è possibile ascoltare l’originale freschezza di queste composizioni. Le ambientazioni sono abrasive, cupe e generano nell’ascoltatore un senso di claustrofobia. Le atmosfere non sono in realtà lonteane da certa musica di avanguardia: ma questa non è in realtà una sorpresa tenendo conto che, nel background industriale, veniva inglobata anche la musica contemporanea. Il disco è composto da 6 pezzi per circa 60 minuti di puro indistrial delle origini, nel tipico stile dei Genetic Transmission. Disponibile su Bandcamp: https://zoharum.bandcamp.com/album/chrz-szcz-brzmi-w-trzcinie .

Condividi:

Lascia un commento

*