Hermetic Brotherhood Of Luxor: Ethnographies Vol. III – Musèe De L’Homme Hermètique

0
Condividi:

Il progetto sardo Hermetic Brotherhood of Luxor continua a tramare nell’ombra regalandoci oscuri rituali le cui origini si perdono agli albori della civiltà. Il presente disco rappresenta il terzo capitolo della ricerca etnografica dell’Uomo Ermetico. Si tratta di registrazioni senza sovraincisioni risalenti al 2009 che colgono il gruppo in uno stato di pura ritualità sciamanica. Siamo di fronte a una musica senza compromessi: non è facile etichettare questo tipo di materiale: in realtà si resta come abbacinati da una bellezza senza tempo che ha le sue radici nel Vuoto Cosmico Primigenio. Viene in mente qualche ascendenza dell’industrial delle origini, quello più esoterico ed etnico come certi esperimenti dei primi Coil e dei primissimi Current 93. Ma si tratta solo una sensazione in quanto siamo di fronte a qualcosa di estremamente originale dotato di una forza, di un’energia e un’intensità come raramente capita di ascoltare. Questa uscita è divisa in un doppio cd: il primo è intitolato Psychiatric Cult of the Dark mentre il secondo si chiama Psychic Cult of the Light. Psychiatric Cult of the Dark è all’insegna di un primitivismo oscuro ed ossessivo a livelli parossistici: si viene proiettati in una dimensione parallela dominata dall’ombra e popolata da spiriti provenienti dagli abissi del tempo. Sono paesaggi inquietanti quelli evocati dagli Hermetic Brotherhood of Luxor che fanno realmente presagire l’esistenza di universi a noi vicini e poco rassicuranti. Il secondo dischetto è sulla stessa falsariga e forse è ancora più ipnotico. La strumentazione usata è costituita da manufatti primitivi come pietre e clave. Sembra incredibile che in Italia esistano realtà del genere. Se avete voglia di staccare la spina e lasciarvi andare facendo venire fuori l’animale mistico dentro di voi non posso che consigliare caldamente tutta la produzione di questo incredibile gruppo. Per maggiori info ecco il seguente link: http://www.trasponsonic.net/HBOL.htm.

 

Condividi:

Lascia un commento

*