Recensione - Black Tape for a Blue Girl: Bike Shop

(EP - - / -, 2016)

Bike Shop è il titolo del nuovo attesissimo lavoro del mitico gruppo Black Tape for a Blue Girl, che esce in questi giorni dopo molti anni di silenzio. Anima del progetto, come si sa, è quel Sam Rosenthal conosciuto soprattutto per la sua attività di fondatore dell’etichetta Projekt Records: i Black Tape for a Blue [...]

Nessun commento »

Recensione - Wire: Nocturnal Koreans

(MCD - Pinkflag, 2016)

Persiste lo stato di ‘grazia’ degli Wire che, con questo minialbum Nocturnal Koreans, proseguono l’esplorazione di tutte le possibilità di quello stile che, oggi, appartiene solo a loro, tanto da poter essere definito inimitabile. La cura perfetta, frutto di svariati anni di esperienza, e la produzione ineccepibile contribuiscono a fare degli otto brani di questo [...]

Nessun commento »

Recensione - Blackwood: As the world rots away

(CD - Subsound Records, 2016)

Ci voleva Eraldo Bernocchi per offrire ad una sezione della musica sotterranea che negli ultimi anni ha beneficiato di una significativa e per certi versi inspiegabile esposizione (mi riferisco al doom) la chance di una chiave di lettura innovativa che potrebbe innestare una spinta evolutiva che lo porti, almeno per una corrente di esso, fuori [...]

Nessun commento »

Recensione - Genocide Organ: : Obituary Of The Americas :

(CD - Tesco, 2016)

Ritorna un nome “storico” della musica industrial come i Genocide Organ: il gruppo è da sempre autore di un power-electronics abrasivo e deflagrante all’ennesima potenza. Il nuovo album, intitolato : Obituary Of The Americas : : è una sorta di concept incentrato sugli orrori dell’America Latina: si parla di squadroni della morte, narcos e di [...]

Nessun commento »

Recensione - Lupi Gladius: De Sideribus

(MCD - Autoproduzione, 2016)

De Sideribus è il nuovo singolo dei Lupi Gladius, realtà italiana della Basilicata di cui avevo parlato su Ver Sacrum in occasione del loro pregevole disco d’esordio Veritas. Il gruppo lucano dei bravi Fabio Vitelli e Antonio Losenno che, oltre al citato Veritas aveva alle spalle anche il demo Lucania ristampato dalla tedesca Castellum Stoufenburc, [...]

Nessun commento »

Recensione - Corde Oblique: I Maestri del Colore

(CD - Infinite fog/Audioglobe, 2016)

A quasi tre anni dal precedente, viene finalmente alla luce il sesto CD dei Corde Oblique di Riccardo Prencipe. Ascoltandolo si comprende che l’attesa è dovuta alla cura meticolosa di ogni dettaglio, di sonorità che pur differendo possono essere raggruppate in un insieme coerente. Il trait d’union che lega i pezzi di questo album è [...]

Nessun commento »

Recensione - Aythis: The Illusion And The Twin

(CD - Orcynia Records, 2016)

Dietro il moniker Aythis si cela la musicista e vocalist francese Carline Van Roos di cui alcuni ricorderanno la militanza in gruppi doom metal come Lethian Dreams e Remembrance oltre alla bellissima voce. Il progetto Aythis, nato già nel 2006, negli intendimenti della fondatrice aveva lo scopo di dare espressione al lato più intimo della [...]

Nessun commento »

Recensione - Red Storm: Alert

(CD - Echozone, 2016)

Progetto polacco incentrato sulla vocalist Agnieszka Leśna, già componente della band Desdemona, i Red Storm hanno di recente pubblicato il debut album Alert per la tedesca Echozone. La loro musica è un rock piuttosto ‘frizzantino’, di impostazione elettronica e palesemente pensato per il consumo ‘facile’ e ‘danzereccio’. Nonostante l’ineccepibile produzione –  John Fryer ha collaborato [...]

Nessun commento »

Recensione - SAÐÆMØN: Terralma

(Digital Release - Autoproduzione, 2016)

Ho scoperto solo ora l’opera di questo talentuoso e creativo musicista sudamericano, che compone da quasi dieci anni (tutte le sue opere precedenti sono scaricabili gratuitamente dal suo Bandcamp).
Il nuovo lavoro è disponibile da pochi giorni: si tratta di dodici strumentali neoclassici che non hanno quasi bisogno di parole, perché talmente emozionali da parlare direttamente [...]

Nessun commento »

Recensione - The 69 Eyes: Universal Monsters

(CD - Nuclear Blast, 2016)

I “The 69 Eyes” sono una giostra estremamente collaudata e perfettamente a proprio agio nel riproporre quello che sa fare meglio ovvero: “pure fucking goth ‘n’ roll”.
Dopo la svolta darkettona di “Wasting the Down” la band di Helsinki ha trovato la propria dimensione. A volte è riuscita ad esprimersi in maniera memorabile -”Blessed Be” e [...]

Nessun commento »
Powered by WordPress