Recensione - Lisa Gerrard: Twilight Kingdom

(CD - Gerrard records, 2014)

Un nuovo lavoro di Lisa Gerrard da solista è normalmente un evento che non può passare sotto silenzio. Tutti questi anni trascorsi ed una carriera di altissimo livello hanno fatto di lei un mito che si pone al di sopra di mode e generi musicali e che fa della cultura e delle sorprendenti doti canore [...]

Nessun commento »

Recensione - Evergrey: Hymns for the broken

(CD - AFM Records, 2014)

Una solida carriera, album dopo album, senza cadute di tono o picchi memorabili. Ma caratterizzata da uno spirito integerrimo, quello del band-leader Tom S. Englund, ancora alla guida della sua creatura, che temevamo dispersa per sempre. Ma l’ultima parola spetta a lui, e nemmeno stavolta ci delude. Hymns for the broken è un disco che [...]

Nessun commento »

Recensione - Ensemble Economique: Melt Into Nothing

(CD - Denovali, 2014)

Ensemble Economique è il progetto di Brian Pyle musicista californiano eclettico presente in numerosi contesti oltre che attivo in varie collaborazioni. Sperimentatore instancabile – ma non sempre con risultati brillanti! – in ambito elettronico e darkwave ha rilasciato ad oggi almeno una decina di album senza contare split ed incisioni ‘live’. Melt Into Nothing è [...]

Nessun commento »

Recensione - Calista Divine: Vacante

(CD - Front Of House Records/Audioglobe, 2014)

I Calista Divine si appropriano di un suono abissale, messo in adeguato risalto dall’eccellente produzione di Cristiano Santini, capace di avvolgere l’ascoltatore senza stordirlo con inutili esasperazioni, puntando in vece sul coinvolgimento emotivo, pur trattandosi di tracce quasi esclusivamente strumentali. I quattro giovani musicisti possiedono qualità tecniche evidenti, e sopra tutto compongono ponendo attenzione alla [...]

Nessun commento »

Recensione - Friends of Alice Ivy: The golden cage and its mirrored maze

(CD - Elysium Sounds, 2014)

Due membri della cult band australiana Ostia hanno fondato questo nuovo gruppo “heavenly voices” che, dopo un paio di EP, ha appena pubblicato questo magico, lavoro, composto da otto pezzi che ci conducono tra rarefatte atmosfere sognanti, ricreando un’atmosfera fuori dal mondo, anche con l’aiuto di collaborazioni, che gli hanno permesso di avere, con meravigliosi [...]

Nessun commento »

Recensione - Factice Factory: The White Days

(CD - Manic Depression Records, 2014)

Alcuni mesi fa mi ero imbattuta, e subito innamorata, del video di “Collide”, per cui ho deciso immediatamente di mettermi sulle tracce di questa band basata in Svizzera. Esordienti sotto questo nome, i suoi membri sono in realtà tutti musicisti con alle spalle importanti precedenti.
Quando li ho contattati stavano finendo la registrazione di The White Days, [...]

Nessun commento »

Recensione - World Of Metal And Rust: Detour to nowhere

(Digital Release - Autoproduzione, 2014)

Poteva un appassionato di vecchia data, quale io sono, di sonorità e immaginario industrial non rimanere affascinato dal nome di questo progetto? Innanzitutto rimaniamo un istante sul  nome: la prima cosa a cui ho pensato è stata la frase conclusiva del film di culto Tetsuo, di Shinya Tsukamoto che, se non ricordo male, nei sottotitoli [...]

Nessun commento »

Recensione - Closer: In search of light

(Digital Release - Autoproduzione, 2014)

Nella metà degli anni ’90 mi capitò di apprezzare molto una band statunitense chiamata Rachel’s; all’epoca, questa veniva in qualche modo inclusa nell’allora emergente scena post rock, sufficientemente giovane da non avere ancora confini rigidi e definizioni precise e da poter ospitare, finchè è esistita, questa particolarissima band che invece, da un punto di vista [...]

Nessun commento »

Recensione - Major Parkinson: Twilight cinema

(CD - Degaton Records, 2014)

Altro disco in qualche modo ascrivibile all’ambito progressive, anche se totalmente diverso da quello dei Junius; in questo caso, probabilmente, la sua presenza tra le pagine di Ver Sacrum è parecchio più sensata, visto che le atmosfere create dal gruppo sono a tratti fosche e decadenti, come si può già immaginare anche dalla copertina. I [...]

Nessun commento »

Recensione - Burial Hex: In Psychic Defense

(CD - Cold Spring, 2014)

I Burial Hex sono un progetto oscuro di musica post-industrial di Clay Ruby. Il gruppo statunitense si caratterizza per il forte interesse verso tematiche esoteriche e religiose. L’intero album è una sorta di “rituale magico” per la difesa della propria integrità psichica e le liriche sono tratte da un vecchio inno dell’Arcangelo Michele. La musica [...]

Nessun commento »
Powered by WordPress