Recensione - Gianluca Becuzzi: We Can Be Everywhere

(CD - FinalMuzik, 2014)

Nuovo album per Gianluca Becuzzi, prolifico musicista livornese dell’area dark-industrial, già protagonista con i seminali Limbo e con i Kinetix (in passato ha collaborato anche con i Pankow). Questo We Can Be Everywhere – che si presenta con un’inquietante copertina raffigurante un teschio di un animale – è un disco all’insegna dell’oscurità più cupa. Per [...]

Nessun commento »

Recensione - Death of a Dryad: Death of a Dryad

(CD - Seventh Crow Records, 2014)

E’ uscito da qualche mese Death of a Dryad, il primo album dell’omonimo duo francese. Nogh e Carol definiscono la loro musica ‘neofolk’ ma, in realtà, si tratta di una proposta molto particolare: le caratteristiche di un folk, per lo più di impronta medievaleggiante con l’uso, tra l’altro, di strumenti come liuto, flauto e via [...]

Nessun commento »

Recensione - Peter Murphy: Lion

(CD - Nettwerk, 2014)

E’ da poco uscito Lion, il decimo album di  Peter Murphy da solista: è prodotto dal bassista dei Killing Joke Martin Glover alias Youth ed è tanto, tanto bello. Non legato necessariamente alle sonorità dei Bauhaus, rispecchia molte tendenze diverse: più che altro, a mio avviso, Lion è un lavoro che significa maturità, conoscenza profonda [...]

Nessun commento »

Recensione - Deathstars: The perfect cult

(CD - Nuclear Blast, 2014)

Ad un passo dall’ammissione alla poule d’onore dell’industrial-gothic-metal, gli svedesi Deathstars danno fondo alle loro risorse ispirative per assemblare il quarto disco della loro onorevolissima carriera, auspicando di concretizzare finalmente tali propositi (legittimi peraltro). Episodi come la bombastica “Temple of the insects” o come “All the devil’s toys” che evoca la grandeur melodrammatica dei The [...]

Nessun commento »

Recensione - Corroded Master: The Deciever

(LP - ≡quilateral, 2014)

Se tutti gli adolescenti producessero musica electro come quella dell’americano Vincent Gauthier che, dall’età di quindici anni, si dedica alla sperimentazione più sfrenata, forse dovremmo andare davvero in pensione. Stiamo parlando di Corroded Master, il progetto fondato appunto da questo giovanissimo musicista che, con l’album Ich Bin Eins dell’anno scorso, aveva destato interesse e curiosità [...]

Nessun commento »

Recensione - F.ormal L.ogic D.ecay: His master's void

(CD - Steinklang Industries, 2013)

L’ironia (glaciale) che traspare dall’unico inedito che L.M. Mennella ha voluto inserire nell’ultima pubblicazione a nome FLD (“Nuclear love at Tiki Bar”) fornisce a chi ricerca nella musica non solo mero svago una interessantissima chiave di lettura, l’ennesima, dell’operato del suo instancabile Autore. Che è Artista intelligente e consapevole che solo la qualità, il peso [...]

Nessun commento »

Recensione - Secret Tales: L'antico regno

(CD - Black Widow, 2014)

La sempre prolifica e attenta Black Widow pubblica un’altra produzione interessante. Si tratta di L’antico regno dei Secret Tales, un gruppo dalla forte impronta dark e gotica che ingloba diverse influenze: prog, folk, metal, gothic-rock. Già la copertina – oscura e fantasy – è indicativa delle atmosfere che ascolteremo nel disco. Nonostante i membri della [...]

Nessun commento »

Recensione - Marie Davidson: Perte d'Identité

(LP - Weyrd Son Records, 2014)

La canadese Marie Davidson, musicista ma anche sperimentatrice in vari campi artistici, conosciuta da qualche anno nella scena dark di Montreal, ha fatto da poco uscire il primo full-length, Perte d’Identité. Il suo stile è caratterizzato da una parte vocale praticamente parlata, abbinata ad una forma musicale elettronica, ricca di sonorità davvero ‘plumbee’. Già la [...]

Nessun commento »

Recensione - Lydia Lunch & Cypress Grove: A Fistful of Desert Blues

(CD - Rustblade, 2014)

Non si ferma la frenetica Lydia Lunch e, dopo il suo ultimo album Retrovirus ed il lavoro a quattro mani con Philippe Petit Taste Our Voodoo, ci propone il frutto di un’altra delle sue collaborazioni, in effetti non del tutto inedita: l’incontro tra la Lunch e il chitarrista Cypress Grove (vero nome: Tony Chmelik) risale infatti [...]

Nessun commento »

Recensione - Emian PaganFolk: Acquaterra

(CD - Autoproduzione, 2014)

Sono di Avellino gli Emian PaganFolk ma hanno deciso di abbracciare la cultura e la musica folk Celtica e del Nord Europa. Acquaterra è il loro primo album ed è un viaggio a ritroso alla ricerca delle radici e della purezza di antiche tradizioni in cui si rispettavano i ritmi e i cicli della natura [...]

Nessun commento »
Powered by WordPress