Idles: Tangk

Continua l’epopea degli Idles che, dopo Crawler, pubblicano quest’anno l’album Tangk. Se, nel precedente, già si notava una maggiore...

phoanøgramma & Luca Ferro: limen memoriae

limen memoriae , collaborazione firmata da phoanogramma e Luca Ferro, si presenta come un viaggio visionario al di là...

Houses Of Heaven: Within/Without

Avevamo, a suo tempo, segnalato Silent Places, il debut album di un progetto che è parso fin dal principio...

Partinico Rose: Undeclinable ways

“Il Tempo è dalla loro”, così chiosai la recensione di “Songs for sad and angry people”. Il Tempo. Era...

Present: This is NOT the end

L’Opera finale di Roger Trigaux, la solenne uscita di scena dei Present, l’epitaffio al Genio. Perché tale è stato...
Recensioni

Sanctuary: Psyche

Psyche, il debutto di Sanctuary sulla Reverse Alignment, è un album che sfida i confini della musica ambient, offrendo un’esperienza sonora immersiva che invita l’ascoltatore a un viaggio interiore. Rick Hopkinson, la mente creativa dietro Sanctuary, combina sapientemente elementi minimalisti…

Vai all’articolo
Recensioni

Attrition: The Black Maria

Esce quest’anno The Black Maria, il nuovo lavoro degli Attrition: il gruppo fondato a Coventry da Martin Bowes un imbarazzante numero di anni fa, a detta di molti, ha fortemente contribuito allo sviluppo della musica ‘industriale’ così come oggi la…

Vai all’articolo
Musica

The Modern Violet: intervista

The Modern Violet è il progetto solista di Tim Nyss, musicista e cantante con una lunga carriera alle spalle. Da poco è uscito il suo nuovo album “Without Ghost” via Swiss Dark Nights, un lavoro nel quale Nyss mette in…

Vai all’articolo
Arti

Arthur Machen: Il Grande Dio Pan

Tra le nebbie cupe di Londra, Il Grande Dio Pan di Arthur Machen, nella sua nuova edizione curata da Ippocampo Edizioni con le illustrazioni di Samuel Araya, emerge come un monumento dell’orrore letterario, sfidando le convenzioni e scrutando nell’abisso dell’umano…

Vai all’articolo
Recensioni

ZŁE OKO: Xenos

Xenos, il secondo lavoro del progetto solista ZŁE OKO, è un viaggio sonoro che sfida le convenzioni e scardina gli stereotipi con una potenza e una grinta ineguagliabili. Lasciatevi trasportare in un universo sonoro unico, dove le frontiere tra i…

Vai all’articolo
Recensioni

CADE: CADE

Il debutto autointitolato del progetto musicale CADE, formato da Bruno Dorella e Giovanni Lami, è un viaggio sonoro intrigante che sfida le convenzioni e esplora nuovi territori musicali. Provenienti da sfondi e formazioni divergenti, i due artisti hanno trovato una…

Vai all’articolo
Recensioni

The KVB: Tremors

Ottavo album in studio per il progetto The KVB che, raggiunta, per così dire, la maturità, si addentra ulteriormente nell’ambito dell’elettronica sperimentale combinandola però con la formula che ha caratterizzato i loro ultimi lavori, cioè l’occasionale utilizzo di canoni pop-wave,…

Vai all’articolo
Recensioni

Estetica Noir: Amor Fati

Se accampi legittime aspirazioni d’affermazione, devi trovarti pronto ad affrontare le sfide più probanti. Galleggiare come foglie destinate ad imputridire sul filo dell’acqua stagnante del rimpianto, conduce all’inaridimento, all’ovvio fatale e scontato epilogo. Gli Estetica Noir pubblicano il loro quarto…

Vai all’articolo
Recensioni

Oslo Tapes: Staring at the Sun Before Goin’ Blind

Staring at the Sun Before Goin’ Blind“è il quarto album del progetto oslo tapes di Marco Campitelli, un’opera che si muove tra post/art/kraut/noise ed introspezione. Successore del fortunato ØR del 2021, pubblicato dalla prestigiosa Pelagic Records, questo lavoro è un’esperienza sonora…

Vai all’articolo
News

Some Like it Goth! / Maggio 2024

Iniziamo il nostro giro esplorativo da Vancouver, British Columbia, Canada, base operativa dei Lodestar, duo costituito da Kate Glock (voce ed orchestrazioni) e da Jensen Rodolfo (chitarre, basso e batteria), i quali circoscrivono il genere di appartenenza al doom/gothic metal….

Vai all’articolo
Recensioni

Rafał Kołacki: Mowa Tworzenia

Rafał Kołacki, già noto per le sue plurime attività musicali tra cui spiccano HATI, Innercity Ensemble, Molok Mun e Mammoth Ulthana, ci presenta un nuovo capolavoro: Mowa Tworzenia (“Discorso della creazione”), pubblicato sotto l’egida della rinomata etichetta Zoharum. Kołacki, apprezzato…

Vai all’articolo
Recensioni

Then Comes Silence: Trickery

Seguiamo il progetto Then Comes Silence da anni e la band ha sempre ricambiato il nostro interesse con sano e solido gothic rock, reso più attuale e godibile da incursioni wave: il tutto rigorosamente in nero, ovviamente. Benchè provengano da…

Vai all’articolo
Recensioni

Matteo Uggeri: Growth

Matteo Uggeri ci conduce attraverso un viaggio sonoro unico e profondamente personale con il suo ultimo album, Growth. Quest’opera, intrisa di intimità e riflessione, si distingue come un’esperienza musicale che va oltre i confini della tradizione, trasformando il semplice atto…

Vai all’articolo
Recensioni

Feverdreamt: Decay is Present

Seguire le numerose ‘manifestazioni’ del poliedrico Alexander Leonard Donat è diventato un vero e proprio lavoro: è uscito in questi giorni Decay is Present, album del progetto Feverdreamt, dietro il quale si cela, ancora una volta il musicista e produttore…

Vai all’articolo
Recensioni

In Aevum Agere: Darkness, then Light

L’ala epica del doom, ove si colloca Bruno Masulli, uno dei più fieri e genuini interpreti del genere, a sua volta ostinatamente autarchico ed incompromesso. Bruno attinge ancora una volta a Dante ed alla “Divina Commedia”, chiudendo la trilogia principiata…

Vai all’articolo
Recensioni

Daniele Ciullini: The Double Face of the Zero

The Double Face of the Zero di Daniele Ciullini è un’opera musicale che si avventura audacemente nel cuore dell’oscurità contemporanea, esplorando il tema del progressivo disfacimento dell’umanità in un mondo pervaso da linguaggi tossici e miti seducenti ma ingannevoli. Attraverso un…

Vai all’articolo

Dal nostro archivio...

Psyclon Nine: INRI

La nuova perversa creatura degli americani Psyclon Nine vede finalmente la luce, concretizzandosi in dodici tracce (oltre alla cover di “You know what you are” dei loro padrini Ministry)...

Antikatechon: Sublime Ascension

Ritorna Antikatechon, l’oscuro ed ermetico progetto di musica dark-ambient di Davide Del Col. Il nuovo album, intitolato Sublime Ascension, è composto da 2 lunghe tracce, ognuna lunga circa 26...

Arpa De Aura