Harmony Of Struggle: Tearing Your Mind To Pieces

A chi segue la scena internazionale noise e power-electronics non dovrebbe essere sconosciuto il nome di Michal Kielbasa ,...

VV.AA.: The dark side of the Cult - A tribute to Blue Öyster Cult

  Non ricordo d’aver mai utilizzato, per una recensione, il vocabolo sinergia. È vero che la mia memoria difetta,...

Baby Strange: World below

        Il terzetto attivo da una diecina d’anni e costituito da Johnny Madden, frontman che ad...

Blooding Mask: Autopsy of a Dream

Arriva a breve Autopsy of a Dream, quinta fatica del progetto Blooding Mask, nato in Italia a cura dell’eclettica...

Groth: Groth

Può indubbiamente sembrare sorprendente che la Zoharum, etichetta polacca consacrata alla musica elettronica, dark-ambient e post industriale pubblichi un...
Recensioni

Kreidler: Spells And Daubs

I Kreidler sono uno storico gruppo tedesco (attivo da oltre 30 anni) con evidenti influenze di gruppi krautrock come Neu!, Harmonia e L.A. Dusseldorf. Il nuovo album, intitolato Spells And Daubs, si allontana, almeno in parte, da un suono da…

Vai all’articolo
Recensioni

Then Comes Silence: Hunger

E’ recentemente uscito il nuovo lavoro degli svedesi Then Comes Silence intitolato Hunger ed è subito ‘goth’. Fedeli a un unico stile, forti di un’esperienza che ha fruttato maturità ma non meccanico mestiere, il gruppo ha confezionato ancora una volta…

Vai all’articolo
Recensioni

Michaels Stearns: Planetary Unfolding

La Projekt (per voce di Sam Rosenthal) inaugura una serie di ristampe rimasterizzate in cd di alcuni lavori seminali del compositore elettronico americano Michael Stearns. Si inizia con il suo classico Planetary Unfolding uscito, in origine, nel 1981 in vinile…

Vai all’articolo
Recensioni

Düsseldorf: Amok

Non tanto noti qui in Italia, i polacchi Düsseldorf sono tuttavia considerati in patria degli antesignani del genere EBM giacchè, in attività fin dal 1989, hanno esplorato molti aspetti dell’elettronica ispirandosi ai maestri del genere – Kraftwerk, Cabaret Voltaire, Front…

Vai all’articolo
Recensioni

Burial Hex: Gauze

Burial Hex (progetto dell’americano Clay Ryby) è il classico gruppo di culto. Nel corso degli anni Ruby ha proseguito imperterrito a proporre la sua musica esoteric-industrial nel solco di tematiche attinenti l’occulto. Ora esce un nuovo lavoro intitolato Gauze che…

Vai all’articolo
Recensioni

Sagenhaft: Hypnerotomachia

Dopo lo split con Empty Chalice uscito a nome Cactus Dildo torna Gianluca Martucci, artista italiano che si muove in territori dark-ambient e post industrial rispolverando, dopo 10 anni, il progetto denominato Sagenhaft da lui fondato nel 1994 con il…

Vai all’articolo
Recensioni

Paradox Obscur: Morphogenesis

A dimostrazione del fatto che la musica synthwave produce ancora opere degne di attenzione, troviamo i Paradox Obscur – Toxic Razor e Kriistal Ann – con il nuovo album Morphogenesis, uscito da qualche mese. Se della formula scelta dal duo…

Vai all’articolo
Recensioni

Lustmord: The Others [Lustmord Deconstructed]

In generale diffido dei tributi, dischi che spesso si risolvono in un’accozzaglia di cover più o meno riuscite e in cui spesso la qualità latita. Quindi, pur accogliendo positivamente la notizia della rilettura (grazie all’iniziativa dell’etichetta berlinese Pelagic Records), da…

Vai all’articolo
Arti

Luigi Capuana: Spiritismo?

Questa nuova uscita de Il Palindromo all’interno della meritoria collana I Tre Sedili Deserti è davvero particolare. In pratica si tratta di un saggio dello scrittore verista Luigi Capuana intitolato Spiritismo? e pubblicato nel 1884. Capuana è conosciuto dal grande…

Vai all’articolo
Recensioni

Nimh: Early Electronic Works

La Zoharum recupera 2 vecchi lavori del prolifico Giuseppe Verticchio, indubbiamente un nome che non dovrebbe essere sconosciuto ai seguaci della musica ambient ed elettronica italiana grazie alla sua sigla Nimh. In Early Electronic Works troviamo “Caustic” e “Composite”, album…

Vai all’articolo
Recensioni

A Violet Pine: Crown Shyness

Esce in questi giorni – a distanza di circa tre anni dal precedente Again – il nuovo album del progetto italiano A Violet Pine, intitolato Crown Shyness. Se già nel 2019 avevamo evidenziato come la formula scelta dal gruppo proponesse…

Vai all’articolo
Recensioni

ZANE: She has wings EP

Progetto attestantesi sul crinale più intransigente e misantropico del doom/sludge, ZANE (una one-man-band) rilascia questo ep di quattro tracce per l’attenta WHD Records. Se la title-track posta in apertura non si discosta da quanto il genere (meglio la commistione dei…

Vai all’articolo
Recensioni

Loop: Sonancy

I Loop sono stati un gruppo seminale: la loro particolare formula sonora a base di chitarre ipnotiche, feedback e distorsione ha contribuito alla creazione dello shoegaze. Gli album Heaven’s Gate (1987), Fade Out (1988) e A Gilded Eternity (1990), quest’ultimo…

Vai all’articolo
Recensioni

October Burns Black: Two worlds collide

La collaborazione transoceanica si consolida attorno al quintetto Tramel/Rippin/Hanna/Olsson/Kappeler, rilasciando il tanto agognato primo disco lungo, passaggio ovvio affatto scontato. Fedele alle attese Two worlds collide consta di dieci tracce afferenti al più cristallino classic-goth-rock, prodotto che pare confezionato ad…

Vai all’articolo

Dal nostro archivio...

Rotersand: Dare to live - perspectives on welcome to goodbye

Reduci dal grande successo ottenuto con l’album “Welcome to goodbye”, i Rotersand realizzano questo EP che ci offre nuove versioni di brani contenuti su quell’album, oltre a due inediti....

Friday's Ashes: omonimo

Per correttezza segnalo come prima cosa un piccolo conflitto di interesse nella recensione di questo CD (piccolo, per chi ci avete preso???): uno dei partecipanti al progetto è Stefano...