Der Himmel: Back to the end (video)

“Back to the end”. Traccia numero uno di “Amnesia”, 2017. E’ da qui che ripartono i nuovi Der Himmel....

Modern English: 1 2 3 4

E’ stato pubblicato quest’anno l’album 1 2 3 4, contenente materiale del tutto nuovo della storica band inglese Modern...

Principe Valiente: In This Light

A distanza di circa due anni dal precedente Barricades, gli svedesi Principe Valiente giungono al quinto lavoro, intitolato In...

Larmo: Alarm

Un Nuovo Capitolo nella Saga di Mirosław Matyasik Alarm segna una pietra miliare nella carriera artistica di Mirosław Matyasik, il...

Ataraxia: Centaurea

Titolari di una discografia impressionante nei numeri (ventinovesima stazione, se contiamo live, raccolte, collaborazioni i numeri sono imponenti) e,...
Recensioni

Lacinskij: How To F*ck Everything

Lacinskij è Giuseppe Schillaci, il quale oltre ad intestarsi la sigla con la quale produce How To F*ck Everything, titolo che più esplicativo non si può, detiene anche la totalità delle quote di Doremillaro (SB) Recs, etichetta anch’essa, come i…

Vai all’articolo
Recensioni

Conjecture: V (ext. edit)

Per celebrare il decimo anniversario del progetto musicale Conjecture, il musicista greco Vasilis Angelopoulos ha pubblicato V (ext. edit), una riedizione speciale che arricchisce il già notevole album V uscito nel 2019 sotto l’etichetta Amek. Questo nuovo lavoro non è…

Vai all’articolo
Recensioni

A Void Dance: Dance in a Void

E’ uscito di recente Dance in a Void, Ep del gruppo veneto A Void Dance, che torna dopo l’esordio negli anni 90. I quattro vecchi ragazzi – la definizione proviene da loro! – che, prima di approdare a questo lavoro,…

Vai all’articolo
Recensioni

ultranøia: Astratta

Gli ultranøia, sotto l’egida dell’etichetta romana Kosmica Dischi, debuttano con l’EP intitolato Astratta, un’opera che riesce a coniugare le sonorità eteree e sognanti del genere shoegaze con una scrittura lirica profondamente radicata nella tradizione peninsulare italiana. Gli ultranøia si presentano…

Vai all’articolo
Recensioni

Hana Vu: Romanticism

Levità pop? Mica sono parolacce, levità e pop, Ossignor, quanti rabbrividiranno nel leggerle ed ancor più, suvvia coraggio!, nel pronunziarle? Questa ragazzotta di LA ha già in carniere tre dischi (se contiamo come tale anche il doppio eppì “Nicole Kidman/Anne…

Vai all’articolo
Musica

Toni Jurij – Intervista

Attivi dal 1986 al 1997 i Devil Doll, band italo-slovena ormai diventata un cult per appassionati di tutto il mondo, vantano una storia e una produzione intriganti e piene di mistero, motivo che mi ha condotto a fare una breve…

Vai all’articolo
Recensioni

Lucifer: V

Quanti nel 2015 avrebbero scommesso sul quinto disco dei Lucifer? Eppure, a nove anni di distanza e cambi di formazione più o meno annunziati, Johanna Sadonis/Platow Andersson è ancora tra noi, al comando di un plotone che si è consolidato…

Vai all’articolo
Recensioni

St. Vincent: All born screaming

  Stavolta Annie Clark fa tutto (o quasi) da sola. Il settimo disco in carriera lo produce in prima persona, si occupa di tutti gli strumenti, ovviamente lo canta. Poi ci sono gli aiutini illustri, ma All born screaming fa…

Vai all’articolo
Recensioni

Idles: Tangk

Continua l’epopea degli Idles che, dopo Crawler, pubblicano quest’anno l’album Tangk. Se, nel precedente, già si notava una maggiore diversificazione sonora, per la presenza di elementi di elettronica e post-punk, ferma restando l’energia caratteristica della band, con Tangk i nostri…

Vai all’articolo
Recensioni

phoanøgramma & Luca Ferro: limen memoriae

limen memoriae , collaborazione firmata da phoanogramma e Luca Ferro, si presenta come un viaggio visionario al di là del tempo e dello spazio. Quest’album è un’odissea sensoriale che abbraccia l’incertezza del ricordo e la caducità del passato. Attraverso le…

Vai all’articolo
Recensioni

Houses Of Heaven: Within/Without

Avevamo, a suo tempo, segnalato Silent Places, il debut album di un progetto che è parso fin dal principio degno di nota. Provenienti da Oakland – come il supercompianto Luis Vasquez (The Soft Moon) – Keven Tecon, Adam Beck e…

Vai all’articolo
Recensioni

Partinico Rose: Undeclinable ways

“Il Tempo è dalla loro”, così chiosai la recensione di “Songs for sad and angry people”. Il Tempo. Era l’aprile del 2020 ed ora, a quattro anni di distanza (dalla recensione, “Songs…” venne pubblicato nel 2019), irrompe Undeclinable ways, il…

Vai all’articolo
Recensioni

Present: This is NOT the end

L’Opera finale di Roger Trigaux, la solenne uscita di scena dei Present, l’epitaffio al Genio. Perché tale è stato il compositore belga. Visionario, arguto, pungente osservatore. E straordinario compositore ed esecutore. Con Daniel Denis e Claude Deron (fuoriusciti questi dagli…

Vai all’articolo
Recensioni

Sanctuary: Psyche

Psyche, il debutto di Sanctuary sulla Reverse Alignment, è un album che sfida i confini della musica ambient, offrendo un’esperienza sonora immersiva che invita l’ascoltatore a un viaggio interiore. Rick Hopkinson, la mente creativa dietro Sanctuary, combina sapientemente elementi minimalisti…

Vai all’articolo
Recensioni

Attrition: The Black Maria

Esce quest’anno The Black Maria, il nuovo lavoro degli Attrition: il gruppo fondato a Coventry da Martin Bowes un imbarazzante numero di anni fa, a detta di molti, ha fortemente contribuito allo sviluppo della musica ‘industriale’ così come oggi la…

Vai all’articolo
Musica

The Modern Violet: intervista

The Modern Violet è il progetto solista di Tim Nyss, musicista e cantante con una lunga carriera alle spalle. Da poco è uscito il suo nuovo album “Without Ghost” via Swiss Dark Nights, un lavoro nel quale Nyss mette in…

Vai all’articolo
Arti

Arthur Machen: Il Grande Dio Pan

Tra le nebbie cupe di Londra, Il Grande Dio Pan di Arthur Machen, nella sua nuova edizione curata da Ippocampo Edizioni con le illustrazioni di Samuel Araya, emerge come un monumento dell’orrore letterario, sfidando le convenzioni e scrutando nell’abisso dell’umano…

Vai all’articolo

Dal nostro archivio...

Sunn O))): cureranno la prossima edizione del Roadburn

Greg Anderson e Stephen O’Malley saranno i curatori dell’edizione 2011 del celebre festival, che si svolgerà dal 14 al 16 aprile a Tilburg, in Olanda. Come tali i Sunn...

Suicide Commando: Until we die / Severed head

Prima uscita di Suicide Commando per Out of Line, Until we die / Severed head è un 7″ in vinile rosso, limitato a 500 copie che ci mostra un...