Rome: Hansa Studios Sessions II

Esce Hansa Studios Sessions II, il secondo capitolo “live in studio” (segue il precedente Hansa Studios Sessions) di Rome...

False Memories: The last night of fall

Nata inizialmente come compagnia di distribuzione specializzata in melodic rock/AOR, successivamente evoluta in vera e propria etichetta discografica e...

ILUITEQ: The loss of wilderness

Ritroviamo Sergio Calzoni ed Andrea Bellucci, contitolari della sigla ILUITEQ della quale già accogliemmo e recensimmo “Soundtracks for winter...

A Distant Shore: Better days EP

Dream pop rarefatto e contemplativo è quanto propone il terzetto degli A Distant Shore, nei quali incontriamo Riccardo Spaggiari...

Ain Soph: Live At Piper 1986

Ritorna dalle nebbie di tempi mitici e mistici un documento sonoro di importanza storica inemistabile ovvero il primo concerto...
Recensioni

Cold Cave: Fate In Seven Lessons

A distanza di poco più di due anni dall’Ep You & Me & Infinity del 2018, con l’intervallo di due singoli, esce un nuovo Ep dell’act di Wesley Eisold, intitolato Fate In Seven Lessons. Rigorosamente in stile ’80, con sonorità…

Vai all’articolo
Musica

The Morlocks: Submerged Alive

In principio furono i Gravedigger V, una mitica garage band proveniente da San Diego come i Tell-Tale Hearts. Il loro All Black And Hairy ha assunto, col tempo, la statura di piccolo classico del genere. La musica era un grezzo…

Vai all’articolo
Arti

Lucio Besana: Storie della serie Cremisi

Qualcuno di voi sicuramente avrà apprezzato il film horror The Nest o, più di recente,  A Classic Horror Story appena uscito sulla piattaforma Netflix. Forse non tutti sanno però che lo sceneggiatore di queste 2 pellicole è l’italiano Lucio Besana….

Vai all’articolo
Recensioni

Varsovie: L’Ombre et la Nuit

Fra le uscite del 2021 c’è da segnalare anche il nuovo album dei Varsovie, L’Ombre et la Nuit, che esce a distanza di circa tre anni dal precedente Coups et Blessures. Il lavoro è interamente dedicato allo scrittore svizzero Francis…

Vai all’articolo
Recensioni

Black Light Ascension: Flesh Ghosts

È uscito da non molto il quarto lavoro di Black Light Ascension, progetto dell’inglese Andrew Trail, in attività dal 2009 circa. Sperimentatore elettronico per tradizione, presente da tempo sulla ‘scena’ con esperienze in altre band, il nostro è musicalmente debitore…

Vai all’articolo
Recensioni

Conjecture: Hydra

Davvero singolare questo progetto del musicista di avanguardia greco Vasilis Angelopoulos. La sua è una musica particolare che ingloba diverse fonti sonore come synth, fogli di metallo, microfoni, “fields recordings” catturate in edifici abbandonati e manipolazioni di nastro. In realtà…

Vai all’articolo
Recensioni

Kurs: Muter

E’ uscito all’inizio di quest’anno, come a ‘coronare’ il nerissimo periodo che l’ha preceduto, l’album del nuovo progetto Kurs, intitolato Muter. Dietro il monicker dal suono teutonico si cela l’italianissimo Valerio Riveccio, una delle anime dell’apprezzata band darkwave The Coventry…

Vai all’articolo
Recensioni

Bottomless: Bottomless

  Mi commuovo ancora, lo confesso, quando m’imbatto in Opere come questa. Bottomless è l’omaggio definitivo all’american doom. L’esperto trio formato da Giorgio Trombino (chitarra,) David Lucido (voce e batteria) e Sara Bianchin si è letteralmente impossessato dello spirito di un…

Vai all’articolo
Recensioni

Current 93: Horsey

Horsey rimane un capitolo particolare nella ipertrofica e disordinata discografia dei Current 93 ma, nondimeno, pur non essendo certo uno dei loro lavori migliori, non è certo privo di spunti interessanti tanto da poter essere considerato un disco di culto….

Vai all’articolo
Recensioni

Winterblood: Finsternis

Winterblood è il progetto polar-ambient, attivo fin dalla metà degli anni ‘90, del fiorentino. La sua musica in quanto fa venire in mente incontaminati paesaggi artici in cui regnano il ghiaccio e il silenzio e trovo quindi estremamente calzante la…

Vai all’articolo
Recensioni

Lycia: Casa Luna

Casa Luna è il nuovo Ep dei Lycia, il progetto di Mike VanPortfleet e Tara Vanflower che qui su Ver Sacrum seguiamo con immutato interesse: vi si trovano sei tracce che, come è stato osservato, sotto ogni punto di vista…

Vai all’articolo
Recensioni

Sorry, Heels: She

  Una veste rigorosa, dalle linee impeccabilmente tracciate, questo è She dei Sorry, Heels, complesso che si presenta con una formazione mutata e ridotta al duo Simona e David M. E, soprattutto, che si affida ad un suono essenziale ma non…

Vai all’articolo
Recensioni

Zenial: Urban Legends

Dietro al monicker Zenial troviamo il polacco Lukas Szalankiewickz, indubbiamente una figura influente nella musica sperimentale ed elettronica contemporanea. Nella sua filosofia musicale sono importanti l’aspetto visuale e le installazioni interattive. Di lui ho già avuto modo di parlare per…

Vai all’articolo
Arti

Robert Aickman: Brividi crudeli

In Brividi crudeli, volume appena pubblicato dalle Edizioni Hypnos, troviamo forse Robert Aickman al suo meglio: in effetti sono molti a considerarla la sua migliore antologia (anche se andrebbe detto che la sua produzione si attesta sempre su livelli ottimi)….

Vai all’articolo
Recensioni

Views: Mother Tapes Anthology 1986/1990

All’interno dell’articolata scena neopsichedelica degli anni ‘80 possiamo trovare gruppi di cui si è parlato troppo poco. Uno di questi casi è indubbiamente quello dei Views, una formazione originaria di Brescia il cui leader era Giovanni Ferrario, cultore dei Rolling Stones e del suono…

Vai all’articolo
Musica

Coil: Scatology

Scatology appare oggi come un diamante grezzo, non tutto funziona alla perfezione, ci sono tracce strumentali trascurabili e l’impressione è che il sound sia meno raffinato se confrontato con il seguente Horse Rotorvator (ma si tratta di una scelta voluta). Tuttavia…

Vai all’articolo
Recensioni

Perturbator: Lustful Sacraments

Perturbator è il solo project del polistrumentista anglo/francese James Kent, in attività da diversi anni nel campo dell’elettronica, che, ultimamente, si è votato con convinzione alla causa dark per pubblicare, nel 2021, Lustful Sacraments, un lavoro a tinte tenebrose, incentrato…

Vai all’articolo

Dal nostro archivio...

Dmitri Glukhovsky - Metro 2033, Metro 2034 e Metro 2035

La saga scritta da Dmitri Glukhovsky è giunta, nel 2016, al suo terzo capitolo e mi sembra l’occasione propizia per parlarne finalmente sulle pagine di Ver Sacrum. Il motivo...

Blonde Redhead + Melampus + JoyCut + M+A, Arezzo 10/07/2015

Nuovo tour italiano dei Blonde Redhead, a supporto dell’ultima uscita discografica Barragán e non mi lascio sfuggire l’occasione di rivedere a distanza di pochi mesi la band statunitense, questa...