• Ain Soph: Aurora

    Se Albin Julius dei Der Blutharsch all’epoca ha letteralmente adorato Aurora degli Ain Soph ci dev’essere un buon motivo. Gli Ain Soph in precedenza si erano costruiti una fama sotterranea dedicandosi ad oscure cerimonie occulte basate sulle formule magiche di Aleister Crowley. Il tutto suonava forse un po’ naif ma la musica (costruita su loop elettronici minimali e lugubri) aveva ...
  • Klonavenus: Motion:less

    I Klonavenus sono diventati ormai una certezza nella scena musicale che ci interessa e quindi accogliamo volentieri l’uscita, quest’anno, del terzo album ufficiale del combo romano, costituito da Paolo Chemnitz e Saffio nel lontano 2005. Motion:less dista circa un lustro dal precedente Angst e contiene undici brani in linea con lo stile definitivamente scelto dai due, che li colloca a ...
  • Sigillum S: Emptiness Spheres

    All’interno della scena post industriale italiana i Sigillum S sono considerati un gruppo leggendario: si sono formati nel 1985 a Milano dall’incontro fra Paolo Bandera (l’anima matematica del progetto), Eraldo Bernocchi (il lato occulto) e Luca Di Giorgio e hanno iniziato un percorso rigoroso e concettuale che prendeva le mosse da diversi media (oltre alla musica sono stati influenzati da ...

Recensioni e News