The Sade: Nocturna

A volte capita anche a quel vecchio rottame che vi tedia con i suoi sproloqui, di commuoversi.  E’ accaduto...

Echoes of Silence: Too Late

E’ uscito la scorsa primavera Too Late, nuovo lavoro degli italiani Echoes of Silence, in attività dai primi anni...

The Aeon: The Baphomet Dream

Davvero curioso e interessante questo progetto finlandese denominato The Aeon e distribuito dalla nostra Black Widow. Il loro album...

Ductape: Ruh

Ancora un progetto proveniente dalla Turchia – paese che, a questo punto, merita decisamente tutta la nostra attenzione –...

Il Lungo Addio: Veleni Dalla Corte Del Re

Nato nella complicità della ‘frescura’ estiva, i primi giorni di Settembre ci hanno regalato la fortunata e imprevista anticipazione...
Recensioni

L.D.V./La Dolce Vita: Sacrifice (singolo)

Luca Frazzi, autorevole firma di Rumore, a proposito di post punk (non ha utilizzato il trattino), scrive sul numero di settembre (riferimento: recensione di Paper thin dei Green/Blue): “…il loro tributo alla tradizione post punk (di questo si tratta, nonostante…

Vai all’articolo
Recensioni

The Frozen Autumn: Pale awakening

Ormai non ci faccio più caso, agli anniversari che FB mi propone quotidianamente. Cinquanta, quaranta, trenta, venti, dieci, eppoi le cinquine… Viviamo in un’epoca di retromania spinta, dobbiamo riconoscerlo a Simon Reynolds.  Così rischio di perdermi quei pochi che davvero meritano. …

Vai all’articolo
Recensioni

OSSI: OSSI

Intendiamoci, siamo nel 2022 ed abbiamo a che fare con una manica di pazzi. Di qua o di la, poco muta.   Ci si può lavorare sopra, le fonti di ispirazione non mancano e non sono minacciate da esaurimento. Usiamole allora. Ma…

Vai all’articolo
Recensioni

Golden Apes: From The Sky

Nuovo lavoro dei tedeschi Golden Apes, un Ep con quattro brani e due remix intitolato From The Sky. Il disco dovrebbe anticipare il prossimo full length della band, in uscita, a quanto si sa, nel 2023 e presenta un ‘assetto’…

Vai all’articolo
Recensioni

Alio Die: Spirals Of Light

Nuovo album per il prolifico e instancabile Stefano Musso che, attraverso il suo storico progetto Alio Die, non smette di proporre la sua musica con grande costanza e impegno a dispetto delle mode. Siamo di fronte ad un artista sincero…

Vai all’articolo
Recensioni

Steve Roach: What Remains

Il panorama della musica ambient è ormai da tempo obiettivamente inflazionato. Veniamo sommersi da prodotti molto simili uno all’altro in cui spesso manca il sacro fuoco dell’ispirazione. In molti casi ci troviamo di fronte a delle brutte copie di artisti…

Vai all’articolo
Recensioni

Kill Shelter: Asylum

E’ uscito quest’anno Asylum, il nuovo lavoro del progetto di Pete Burns, Kill Shelter. Si tratta del terzo album del nostro, subito dopo quello nato dalla collaborazione con gli Antipole, A Haunted Place, che tanti elogi ha ottenuto nel 2021….

Vai all’articolo
Recensioni

Sheafs: A Happy Medium

L’Inghilterra continua a produrre gruppi postpunk in quantità, alcuni ovviamente più validi di altri, tanto da meritare la segnalazione su queste pagine: è il caso degli Sheafs, provenienti da Sheffield, dei quali di recente è uscito il debut album A…

Vai all’articolo
Recensioni

Stefan Mallinder: Tick Tick Tick

A distanza di 3 anni da Um Dada ritorna Stefan Mallinder con un nuovo album all’insegna di un’elettronica minimale e glaciale. Tick Tick Tick esce per la Dais (una garanzia per gli appassionati di elettronica). Per l’occasione Mallinder si avvale…

Vai all’articolo
Recensioni

Nordvargr: Resignation I​-​II​-​III

La Cyclic Law pubblica Resignation, un monumentale cofanetto deluxe (composto da 3LP con poster e una versione Digisleeve 3CD 8 pannelli) dedicato a questo mitologico progetto di Nordvargr. La musica di Nordvargr ultimamente era diventata sempre più estrema e si…

Vai all’articolo
Recensioni

Heilung: Drif

Sono attesi molto presto anche in Italia gli Heilung e chi avrà la fortuna di poterli sentire, di certo non rimpiangerà l’esperienza: le loro esibizioni dal vivo, spettacoli a tutto tondo più che semplici concerti, sono infatti diventate leggendarie per…

Vai all’articolo
Recensioni

Hybryds: Mythopia

Questo nuovo lavoro degli Hybryds, intitolato Mythopia potrebbe spiazzare qualcuno dei vecchi ascoltatori del gruppo belga. Sembrano dimenticare le antiche ambientazioni basate su loops tribali ipnotici che recuperavano la sapienza di culture dimenticate. Fin dal primo ascolto si ha l’impressione…

Vai all’articolo
Musica

A Day In Venice: The world (video)

A Day In Venice: The world (video)  Autoproduzione  Video   2022    L’incedere dolente di The world richiama il folk più raccolto (Albireon), poggiando la sua apparente esile struttura su una chitarra che traccia la via, segnando un percorso espiativo…

Vai all’articolo
Recensioni

After Evolution: War of the worlds

Un settore ormai maturo, quello del symphonic/gothic metal, eppure non mancano le pubblicazioni degne di interesse, segno che al genere viene ancora riservata attenzione. Ne fanno meritatamente parte i cechi After Evolution, attivi dal 2013 e titolari, oltre al recente…

Vai all’articolo
Recensioni

Den Sorte Død: Depressiv Magi

Den Sorte Død (“La Morte Nera” in danese) è un duo danese-svedese nato nel 2016 grazie all’unione di Offermose e Angst, 2 progetti che non dovrebbero essere sconosciuti agli amanti dell’elettronica oscura. E in effetti, nel loro nuovo album intitolato…

Vai all’articolo

Dal nostro archivio...

T. A. C.: Splintered

Che cos’è che fa di un gruppo un classico, un caposaldo di una scena? Domanda difficile, senza dubbio, ma una possibile risposta è la seguente: la capacità di rimanere...

Bohémien + Confusional Quartet

Era un po’ di tempo che i Bohémien non si vedevano live. L’occasione offerta dalla presentazione del loro ultimo album omonimo, il 6 marzo, era quindi da prendere al...