AA.VV.: The Ascension of Mother Dance

0
Condividi:

Alla cooperazione tra l’ottima fanzine Ascension e l’agenzia tedesca Mother Dance si deve il merito di aver portato ad esibirsi in Italia molte ottime bands nei passati mesi (Cinema Strange, Ordo Rosarius Equilibrio, Faith & the Muse, In my Rosary, ecc…) mentre altri grandi concerti sono in via di definizione. A celebrare questo sodalizio arriva ora anche questo sampler impreziosito dalla presenza di artisti di primo piano, molti dei quali mettono a disposizione materiale inedito o versioni esclusive di brani gia’ editi. Stilisticamente, la compilation si puo’ suddividere in due settori principali : una parte “folk-apocalittica-medioevale” ed una “gothic-rock” Nella prima (che, inutile negarlo, e’ quella che preferisco di gran lunga), troviamo perle assolute quali un brano inedito di Ordo Rosarius Equilibrio tratto dal loro imminente nuovo disco, i sempre validi Hagalaz Runedance con “Frigga’s web” , gli In the Nursery ci propongono “Angelorum- fifth angel” mentre i nostri Ataraxia eseguono “Jarem Gitti”. Ascolto per la prima volta i teutonici Aurum Nostrum (niente male) ; Tony Wakeford ci propone una versione di “Eve” diversa da quella apparsa su “The hill of the crosses”. A formare una sorta di “cuscinetto” tra le due principali correnti musicali del sampler, collocherei i brani delle norvegesi Cybele (che ascolto per la prima volta …. devo dire con piacere) e Monica Richards con la quasi recitata “The bird”. Pollice verso per le sperimentazioni industrial degli Hybrids e per Anne Clark, sorry….. E siamo alla parte “gothic-rock”… non essendo un settore sul quale possa vantare particolare competenza ed ammirazione, prendete pure i miei giudizi con le pinze. Per quanto mi riguarda, mi piacciono solo i brani dei Cinema Strange “Catacomb kittens” e dei This Ascension “Falling awake”, mentre non riesco ad apprezzare gli italiani Chants of Maldoror (se vi piacciono i Christian Death prima maniera, allora questo gruppo fa per voi…), Inkubus Sukkubus (insopportabili come sempre) e Judith. Nel complesso un buon sampler, con un booklet ricco di informazioni e foto degli artisti coinvolti. Colgo l’occasione per complimentarmi con Alex Daniele per l’ottimo lavoro svolto con la fanzine Ascension e piu’ in generale per promuovere e supportare la “scena” in Italia.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.