Corona Borealis: Corona borealis

0
Condividi:

È stata davvero una sorpresa ascoltare questo debut album della band norvegese Corona Borealis… Proprio non mi aspettavo che dai Grieghallen Studios di Bergen, conosciuti principalmente per aver ospitato le registrazioni di tantissimi capolavori black metal, potesse venir fuori un album come questo, ed oltretutto con la produzione di Pytten, famosissimo per il suo lavoro con bands come Immortal ed Emperor. Eh sì perché questo cd non ha niente a che fare col metal, dato che Kristian Nordeide, principale artefice del progetto CB, ci propone ben sedici pezzi (tutti strumentali) di musica tradizionale antica tipica di varie zone d’Europa, come ad esempio la Francia e la Gran Bretagna. I brani sono stai riarrangiati dallo stesso Kristian, che ha suonato una grandissima varietà di strumenti come la cornamusa, i flauti, l’arpa medievale e celtica, la lira, l’hurdy-gurdy e tutte le percussioni. L’idea era quella di usare solamente strumenti acustici ed esaltarne il più possibile il suono, e devo dire che proprio la particolarità di quest’ultimo rende l’album molto interessante ed apprezzabile, tanto che mi sento di consigliarlo a tutti coloro che amano il folk, la musica medievale e, perché no, anche la musica celtica. Ci sarà da aspettarsi altre sorprese dai Grieghallen? Chissà, ma nel frattempo godiamoci questo album, inaspettato ma decisamente gradito.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.