L'Ame Immortelle: Zwielicht

0
Condividi:

Ver Sacrum ”ibile per tutti i fans di L’Ame Immortelle. Dopo quattro cd contraddistinti da un successo crescente, giunge il momento dell’auto celebrazione per la band austriaca, grazie a questo doppio cd (audio+video). Innanzitutto la confezione : splendido digipack con due miniposter inclusi, illustrazioni ed informazioni in abbondanza, veramente bella la veste grafica : una costante per L.A.I. ….. molto bene; i vecchi vinili avranno indubbiamente avuto un altro fascino, ma anche con i cd si possono fare artwork notevoli. Veniamo ai due dischi, partendo dal secondo , un cd rom con brani dal vivo e backstage ripresi durante il tour 2001 “Embraced in twilight” . La scaletta propone brani dall’ultimo cd e grandi classici ( Bitterkeit, Changes, Life will never be the same), buona la qualita’ video per quello che si puo’ definire come un bell’omaggio ai fans della band austriaca. Veniamo ora al cd audio : la tracklist e’ la stessa di “Dann habe ich umsonst gelebt”, unica differenza, al posto della nuova versione di “Life will never……..” (quella in cui cantava Sean Brennan) c’e’ “The truth behind” bellissimo brano che originariamente appariva sul mcd “Epitaph”. Le 12 tracce vengono remixate da nomi illustri del panorama musicale “oscuro” con risultati che al mio orecchio non suscitano mezze misure : si va dai remix esemplari alle porcherie incredibili. Iniziamo da quest’ ultimi ; sul banco degli imputati chiamo Janus, Lights of Euphoria, Ms Gentur e Sonar. I primi remixano “Epitaph” : stessa versione apparsa sul singolo, non mi era piaciuta e continua a non piacermi. I Lights of Euphoria riescono a peggiorare la gia’ pessima “Slut” (l’unica canzone brutta di “Dann habe ich…”), MS Gentur massacra “Voiceless” rendendola irriconoscibile ed inascoltabile : una porcheria !! anche Dirk Ivens alias Sonar si prodiga non poco per violentare la bella “Dead Actor’s Requiem” ma devo ammettere che piu’ l’ascolto e piu’ la trovo interessante, forse sul mio giudizio pesa troppo il ricordo della bella versione originale, da cui questo remix si distacca nettamente. Passiamo ora ai remix “promossi” : sul mio podio “Judgement” (Faith & the Muse), Rearranging (ASP) e “Licht und schatten” (Yendri). Se sul valore dei primi c’e’ poco da scoprire, gli altri due hanno rappresentato delle piacevoli sorprese, ascoltare per credere !! Buoni anche i remix di due dei miei gruppi preferiti : Assemblage 23 (Was halt mich……) e In Strict Confidence ( Forgive me), senza scordare l’iniziale “Erinnerung”, affidata con ottimi risultati, a The Protagonist. Senza infamia e senza lode i remix di Sina,vocalist di Pzycho Bitch, (Leaving) e Megadump (The truth behind)…… gli originali erano pero’ decisamente meglio. Concludendo, il cd e’ consigliato ai fans dei L’Ame Immortelle sopratutto in virtu’ del video e della confezione; per quanto riguarda il cd audio, mi sento di garantire solo per poco piu’ del 50% del disco.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.