MZ 412: Domine rex inferum

0
Condividi:

Se non vi è stato sufficiente “deliziare” le vostre orecchie con l’ascolto di Malfeitor, uno dei primi lavori degli MZ 412 recentemente ristampato dalla CMI, eccovi allora questa ulteriore release della band, che rappresenta una sorta di preludio all’uscita del nuovo album che si intitolerà Infernal affairs. Questo Domine rex inferum si presenta come molto appetibile in tutti i suoi aspetti: la musica contenuta, la durata (54 minuti circa, non male per un semplice preludio…) e la bella confezione digipack (limitata a 2000 copie) completamente nera con caratteri opachi su sfondo lucido. Davvero una chicca per collezionisti e per i (tanti) fans della band, che non mancheranno di apprezzare le tre lunghe tracce del cd, nelle quali ci viene proposto un dark ambient/industrial claustrofobico, ripetitivo e oscurissimo, che fin dal primo ascolto non può che riconfermare le ottime abilità compositive della band, in grado di creare atmosfere di una pesantezza e una malvagità davvero uniche. Mentre nei primi due brani la componente dark ambient è predominante, nel terzo è la matrice industrial a sovrastare tutto il resto, tanto da rendere realmente corrosive le sonorità proposte, che chiudono così in bellezza un lavoro davvero inquietante e opprimente. Non posso che consigliarvi l’ascolto di questo album se siete amanti del genere, anzi affrettatevi a trovarlo perchè sicuramente andrà presto esaurito!

TagsMZ 412
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.