Rose Rovine e Amanti: Rose rovine e amanti

0
Condividi:

Davvero niente male questi Rose Rovine e Amanti, progetto musicale di Damiano Mercuri (ex Foglie d’Acanto) al quale hanno collaborato il percussionista Daniele Befanucci e la violinista Annamaria Silvino. Il mcd si apre con “Rovine di un impero”, suggestivo brano neofolk che mette subito in risalto le qualità di questa band, per proseguire con le dolci e rarefatte melodie di “Il mondo non era così stanco” e “Amanti”. Con la quarta traccia, dal titolo “Carme”, si verifica un cambio di direzione musicale dato che si passa dal neofolk ad atmosfere di ispirazione neorinascimentale, mentre il brano successivo è una sorta di breve excursus in campo power noise/industrial. Il lavoro si chiude con “Taxi driver”, anche questo un pezzo molto particolare e diverso dai precedenti, poiché più legato al dark ambient. Nell’insieme direi che si tratta di un mini veramente ben fatto e ben suonato, che ci dà modo di conoscere un’altra interessante realtà della scena italiana.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.