Diary of Dreams: Panik Manifesto

0
Condividi:

A pochi mesi di distanza dall’ottimo cd “Freak Perfume”, i Diary of Dreams ci offrono questo nuovo E.P. “Panik Manifesto” che ribadisce la loro classe indubbia; 7 nuove canzoni di assoluta bellezza che stilisticamente proseguono sulla strada intrapresa dagli ultimi due cd della band di Adrian Hates : l’innesto di ballabili basi elettroniche ha arricchito il sound del combo tedesco offrendogli nuove soluzioni che hanno indubbiamente portato nuovi fans, la loro musica ha infatti tutti gli ingredienti per soddisfare sia l’audience “gotica” che quella “elettronica”; al di la’ di ogni etichetta, una grande band, punto e basta! Brani come “Panik ? ” e “Soul stripper” hanno tutte le carte in regola per imporsi sulle piste da ballo, mentre in canzoni come “Drama”, “Painkiller” e “Sin Skinner” ritoviamo i Diary of Dreams piu’ “classici”. La voce di Adrian Hates e’ sempre splendida (e la sua presenza scenica non e’ da meno), ricca di pathos e drammaticita’, anche quando i ritmi si fanno piu’ incalzanti. Un gran bel disco, fortemente consigliato. Citazione finale sull’artwork : classico digipack ricco di foto; una confezione a cui Adrian Hates & co. ci hanno abituato da tempo.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.