Tactical Sekt: Geneticide

0
Condividi:

Ver Sacrum Sulla scia dei label-mate Feindflug e Grendel, un’altra grande band elettro-industrial!! Arrivano dall’Inghilterra i Tactical Sekt , un duo, anche se è Anthony Mather (componente anche degli Aslan Faction) l’autore di tutti i brani. Geneticide è un disco che colpisce allo stomaco con le modalita’ gia’ collaudate dalle band sopra citate, oltre che da Suicide Commando (non a caso Johan Van Roy compare nel brano “Damage Limitation”) e da Wumpscut , in particolare quello dei primi dischi (vedasi l’iniziale “Capital fallacies” dove ho ritrovato le atmosfere di Music for a slaughtering tribe). Tutte le 12 tracce del disco sono potenziali hits da dancefloor: ritmi martellanti, voce filtrata ed una grande carica di aggressivita’ riconvertita in energia-dance in un disco che non deludera’ gli amanti di certe sonorita’. Questo è elettro-industrial aggressivo e senza compromessi, “harsh electronic” come recitano le note che accompagnano il cd; bando quindi ai discorsi su mancanza di originalità, gruppi “clone”, ecc… quando si ama un qualunque genere musicale e ci si imbatte in chi lo propone con qualità, certi discorsi diventano “aria fritta”. Consigliato !!

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.