Glis: Balance

0
Condividi:

Ver Sacrum L’etichetta belga Alfa Matrix sta portando alla ribalta diverse interessanti nuove bands con un occhio di riguarda soprattutto al di là dell’Atlantico e così dopo Epsilon Minus ed Hungry Lucy è oggi la volta di parlare di Glis, progetto di Shaun Frandsen coadiuvato in questo disco da diversi collaboratori. Il disco mi era giunto accompagnato dai lusinghieri commenti del “direttore” Christian Dex, e devo dire che dopo averlo ascoltato, condivido in pieno il giudizio: ottimo disco di elettro-EBM con diversi potenziali hits. Lo stile su cui si muovono i Glis è riconducibile a band come Icon of Coil (per credere ascoltare la magnifica “Resolution”) ed Assemblage 23, ma non sarebbe comunque giusto liquidarli come i soliti cloni, visto che nell’arco del cd prevale una certa varietà stilistica, con indubbie influenze (su alcuni brani) di altre scene musicali, quali la trip-hop e la techno. Tra le mie preferite, le danzerecce “Resolution” e “Nightvision”, le ipnotiche “It’s empty in her eyes (overdoseremix)” e “Hate you”. Come di consueto, per i prodotti di Alfa Matrix, il disco è molto lungo: ben 15 tracce suddivise tra i pezzi originali (11) ed i remix (4) tra questi ultimi il nome piu’ famoso è quello di Tom Shear alias Assemblage 23, mentre nei brani “originali” figurano special guest come Jennifer Parkin (ex vocalist degli Epsilon Minus) e Dominique degli interessanti Neikka RPM (altra band americana sotto contratto per Alfa Matrix presenti come remixer anche sul cd di Hungry Lucy). Un disco trascinante ed incalzante che farà la gioia dei dj e degli amanti dell’EBM piu’ danzereccia

TagsGlis
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.