Aa.Vv.: Arable Farmlands-Sampler volume 2

0
Condividi:

Siamo di fronte ad una compilation che riunisce 16 brani proposti da 9 realtà di ambito esotheric-industrial-apocalyptic. Offrono la loro opera, in quella che nelle note di copertina scritte da Annabelle Lee dei Blood Axis viene definita una “enigmatic cooperative,” progetti come Bent Media OM, Lovercraft Tecnologies, Crypto Fascist, Membrane Conspiracy, Dagga Punishment, Sacrifical Anode, Death Factory, Smea, Stanklo. Musicalmente siamo di fronte ad un insieme di brani che viaggiano tutti dalle parti di un industrial ambientale, molto oscuro, costruito su loop ossessivi e cupi campionamenti con abbondante uso di inserti elettronici, tranne i due bei brani di Membrane Conspiracy, che sono molto più vicini all’apocalyptic-folk tradizionale. Ideologicamente invece il lavoro vuole essere un concept-album atto a denunciare il tradimento della Costituzione Americana da parte dell’attuale amministrazione, e il fatto che dopo l’11 settembre in America operi un vera e propria cripto-dittatura. Tematiche forti ed estreme, documentate da un booklet fittissimo di testi e di note, nelle quali più di una volta si dichiara la propria vicinanza al pacifismo e al movimento contro la guerra. E ciò non è male, data la brutta aria che sempre più spesso tira dalle parti di chi bazzica questo genere; ma poichè la misura pare non risiedere nell’ambiente alle volte la retorica prende il sopravvento con affermazioni del tipo “the Israeli lobby in Washigton controls American foreign policy”, o la giustificazione della guerra armata patriottica contro i traditori della Costituzione, che tanto somigliano ad istanze di estrema destra o di anarchismo di destra tipico di certe milizie secessioniste americane. Per il resto un bel lavoro per gli amanti del genere, da prendere cum grano salis. Il cd è disponibile per 10 $ contattando l’indirizzo mail

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.