Cranes: Live in italy

0
Condividi:

Ver Sacrum Finalmente lo hanno fatto. Per chiunque lo aspettasse, quest’anno è uscito il primo live ufficiale dei Cranes. I quattordici pezzi presenti sul dischetto sono stati registrati durante il tour di Future Song nel 2002, ultimo album in studio pubblicato dalla band, principalmente in Italia, qualcosa anche in Austria ed in Olanda. Si ripercorre un po’ tutta la storia del gruppo, da Espero (EP del 1990) da cui è stata tratta “e. g. shining” all’ultimo disco, da cui sono stati presi cinque pezzi: “fragile”, “future song”, “submarine”, “flute song” e “sunrise”. Le altre uscite da cui hanno tratto gli altri brani sono Wings of Joy (1991), Forever (1993) e Loved (1994). Peccato per Population Four (1997) che è stato lasciato fuori. E’ possibile quindi valutare l’evoluzione del suono del gruppo, partito da vorticose partiture chitarristiche per giungere al suono vellutato a base di tastiere e chitarre acustiche degli ultimi tempi. Sono passati tanti anni, ben tredici, e sono cambiati i compagni di strada dei fratelli Shaw, ma lo spirito della loro musica è rimasto sempre lo stesso. Melodie innocenti e fragili, da ascoltare in silenzio, in cui la spensieratezza cerca di prendere, senza successo, il posto alla malinconia. Si può viaggiare con la fantasia verso mondi in cui tutto è più leggero. Non si deve però pensare che il gruppo si sia rilassato troppo con il passare del tempo. Quando vogliono, sanno tirare fuori tutta la rabbia della loro tristezza inespressa. Lo trovate solo sul loro sito.

TagsCranes
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.