In The Nursery: Praxis

0
Condividi:

Ver Sacrum Un’altra perla si va ad aggiungere alla lunga serie di capolavori a firma In The Nursery. L’ultima fatica dei gemelli Humberstone è “Praxis”, 10 tracce di grande musica, dove prevalgono gli aspetti piu’ “poetici” e romantici, rispetto a quelli piu’ prettamente percussivi. Assieme a Clive e Nigel, come sempre la vocalist è Dolores Marguerite, mentre al posto di Q troviamo un nuovo percussionista, David Elektrik che per altro aveva già collaborato con gli Humberstone per il disco “Engel”. “Praxis” continua ovviamente sullo stile “sinfonico-romantico” che ha reso celebri gli In The Nursery, uno stile unico che rende i loro brani immediatamente riconoscibili e che ha trovato molti estimatori anche nel mondo del cinema, visto l’alto numero di colonne sonore a cui gli Humberstone hanno preso parte. I brani del nuovo disco sono tutti di alto livello, ma quelle che preferisco sono la title- track, “Praxis” (brano che apre il cd) , un pezzo in puro stile In The Nursery come “Ethics of belief” e “Concept” (cantata da Clive), forse la mia preferita del cd. Da menzionare anche il brano “Outburn” cantato (ottimamente) da una “guest vocalist”, Katz Kiely. Come sempre accade per i dischi dei gemelli Humberstone, si può parlare di “concept-album” ; le note che accompagnano il disco parlano di un lavoro “creato attraverso frizione, collisione esplorazione e riflessione” ed ancor piu’ esemplificativa in tal senso è una frase di Cesare Pavese riportata nel booklet del cd : ” Nessuna cosa degna puo’ scaturire dalle nostre penne o dalle nostre mani senza frizione e collisione con le cose e con le persone”. Un ottimo disco che soddisferà i fans della band inglese e che può essere un buon biglietto da visita per chi non ha mai ascoltato un loro disco.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.