Severe Illusion: Discipline is reward enough

0
Condividi:

Ver Sacrum Cominciamo col dire che Discipline is reward enough è un album piuttosto buono, molto ballabile, duro ed energico anche se non brilla proprio in originalità. I Severe Illusion infatti si ispirano pesantemente all’EBM vecchio stile, tra Nitzer Ebb e, soprattutto, Skinny Puppy. I brani sono tutti basati su basi ritmiche semplici e incessanti, senza alcun break, fatti proprio per essere ballati in discoteca. Sono privilegiati i suoni aspri e violenti, con qualche inserto di sapore più “industriale” con sibili e distorsioni, campionamenti e colpi metallici. La voce viene costantemente filtrata e distorta e queste rende ancora più oscura l’atmosfera complessiva di questo lavoro. Il livello compositivo dei pezzi è in generale assai buono: in particolare “Trust” è un brano irresistibile che dovrebbe spopolare nelle discoteche. Come già detto il limite maggiore dell’album è questa sensazione di “già sentito” anche se ad onor del vero il gruppo cerca di aggiungere sempre un tocco personale esasperando il lato oscuro e rumoroso degli arrangiamenti. Certo, in questo periodo in cui furoreggia il synth/future pop, fatto di leggere melodie, un album come questo potrebbe anche suonare assai fresco: a dire il vero Discipline… è a mio avviso una delle cose in campo electro più valide ascoltate in questa prima metà del 2003. I Severe Illusion hanno delle buone idee, un’ottima capacità compositiva e una destrezza negli arrangiamenti: speriamo che nella prossima prova riescano a esprimere le loro indubbie potenzialità in una forma più personale.

Condividi:

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.