Lights of Euphoria: Fading Moments

0
Condividi:

Ver Sacrum A breve distanza dall’album “Krieg gegen die maschinen”, Torben Schmidt realizza questo nuovo mcd articolato in ben 11 tracce di cui 8 sono differenti remix della title track (brano che non era incluso sull’album). Così come accaduto per “Krieg gegen…”, anche qui, grazie all’apporto dei diversi remixer intervenuti, abbiamo una tracklist che spazia dal future pop all’harsh electro, il tutto pero’ incentrato su un unico brano (per altro carino, ma nulla di piu’), col rischio concreto di annoiarsi dopo l’ascolto di metà disco. E’ per altro proprio nella sua prima metà che “Fading moments” ci riserva le cose migliori; è qui che troviamo i primi 4 remix, tra cui brillano (e non e’ una sorpresa) quelli ad opera di Feindflug (questo primo remix è solo strumentale, mentre nella seconda parte del cd la band tedesca ci propone un remix “cantato”) e S.I.T.D. ; la quinta traccia è un ottimo remix di “Fly to target” eseguito dagli spagnoli Dioxyde… da qui in poi il buio : la seconda metà del mcd è francamente mediocre (eccezion fatta per il secondo remix dei Feindflug) ; deludenti i remix ad opera di Namnambulu, Implant e Transistor Cash ; imbarazzante la pochezza di “Trapped” (forse il brano piu’ brutto apparso su “Krieg gegen…..”, perche’ riproporla ancora ??); il mcd si chiude con l’insipida “Human transmission”….. bilancio positivo quindi per il 50% circa del disco. Un’opera francamente non indispensabile, se non per collezionisti o dj super-aggiornati.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.