Combichrist: Kiss the Blade

0
Condividi:

Ver Sacrum A pochissima distanza dall’album The Joy of Gunz esce questo miniCD di Combichrist, progetto solista del cantante degli Icon of Coil Andy LaPlegua. Cinque sono le tracce qui contenute, due versioni della title-track più tre brani inediti. Già recensendo l’album si era notato come la musica di Combichrist vertesse verso coordinate più dure ed ostiche di quelle degli Icon of Coil. Questo mini CD non fa che confermare questa direzione: la prima delle due versioni di “Kiss the Blade” marcia nei territori di un’electro oscura, indurita dalla voce pesantemente filtrata di LaPlegua, che non degenera comunque mai nell’industrial. Il “Frequensy Cabrone 667” mix, nonché gli strumentali “Minus One” e “Penalty Shot” – un pezzo davvero eccellente! – spingono invece dirette e dure verso lidi hard-trance, quasi power-electronics. “The Well” invece, un altro strumentale, è un brano in stile trance molto ritmato, pieno di percussioni e infarcito di suoni sintetici un po’ demodé e che lascia sullo sfondo, sebbene siano sempre ben udibili, le sonorità più aspre. I pezzi di questo miniCD sono quindi piuttosto validi e coinvolgenti, ottimi da ballare in discoteca magari per staccare dai ritmi più facili che si sentono in pista solitamente, anche se alla fine risultano un po’ anonimi. Ooops, mi accorgo di essermi appena ripetuto citando quasi pedissequamente la recensione di The Joy of Gunz: beh, se avete avuto modo di ascoltare l’album avrete una perfetta idea di cosa vi aspetta con questo singolo!

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.