Into The Hole: Do you want to play with me?

0
Condividi:

Ver Sacrum Degli Into The Hole già scrissi in passato, in riferimento ad un promo, titolato come il presente e contenente quattro tracce, tre delle quali riproposte in una versione molto più curata. Ribadisco quanto allora esposto, trattasi di industrial rock fortemente influenzato dal goth e dalla wave ottantiana, inoltre i brani inediti risultano davvero efficaci, come nel caso di “The dream or the reality”, brano claustrofobico ed ossessivo vergato da una lancinante chitarra. Una vera e propria dichiarazione d’intenti! Stavolta il cantato risulta davvero efficace su ogni pezzo, ed indiscutibile è pure la qualità di registrazione (per inciso, trattasi di autoproduzione, Alessandro, la mente del progetto, ha prodotto il dischetto nel suo studio personale). Prendiamo ad esempio “Done”. Già in precedenza sottolineai la bontà di questa, ora nella sua veste rinnovata il positivo giudizio va senza altro ampliato, il senso di angoscia e di straniamento indotto dalle spettrali tastiere che chiudono l’insana perfo produce davvero effetti devastanti! Ed Alessandro si supera, esibendo un lamento quanto mai ossessivo e skizzato! “Where am I going?” inizia come alienante nenia, poi prende il sopravvento la più pura violenza nichilista, strutturata su ritmiche industrial-punkeggianti! Delirante! “Without pity” è gothica e cadenzata, e si sviluppa come una inquietante marcia funebre. Chiude l’efficacissimo electro-goth di “Useless”. Oltre al fac-totum Alessandro ed a Gianluca Mariana (già ascoltato sul citato promo), il nuovo Saverio Monti si occupa di synth, programmazione e linee di basso. Ora attendiamo il CD completo del quale questo “DYWTPWM?” rappresenta una onorevole anticipazione. P.S.: davvero carina la confezione cartonata custodente il cerchietto argentato!

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.