Mendes: omonimo

0
Condividi:

Il progetto Mendes esiste ormai da oltre dieci anni, anche se è sempre stato relegato negli antri dell’undergorund italiano. Il gruppo nasce come band death metal ma dopo varie evoluzioni abbraccia sonorità tra dark-ambient e sperimentazione che li caratterizza tuttora. Il nome Mendes fa ora a capo al solo Francesco Cucinotta che ha realizzato in questo inizio di 2004 il CD demo omonimo che mi trovo a recensire. Qui Mendes presenta delle sonorità ambientali in cui il rumorismo rimane sempre ai margini: vengono privilegiate delle soluzioni minimali, molto tetre e inquietanti, ottime come colonna sonora di film horror. Al carattere minimale segue di passo, quasi in contraddizione, un gusto per le sonorità orchestrali e molto “piene”. Il risultato complessivo è tutt’altro che sgradevole e pur essendo talvolta un po’ manieristico – e inevitabilemente “già sentito” – raggiunge dei livelli molto buoni in più episodi del demo. Purtroppo la cattiva registrazione (e la pessima incisione del CD-R a noi pervenuto) guasta un po’ l’esperienza di ascolto, in particolare nei brani più densi di suoni (es. il pezzo “Something or Someone” che chiude l’opera). Una maggiore cura in fase di incisione e produzione sarebbe perciò assolutamente necessaria. Se invece i disturbi udibili nel CD sono frutto di una precisa scelta artistica consiglio fortemente l’autore di ripensare e rielaborare queste sue soluzioni.

Per informazioni: The Clan of Mendes, c/o Francesco Cucinotta, via S. Cucè 17, 95037 S.G. La Punta (CT)
Email: [email protected]
TagsMendes
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.