Fairlight Children: Before you came along

0
Condividi:

Ver Sacrum Mi sono accostato a questo miniCD con estrema cautela e un po’ di apprensione. I Fairlight Children sono infatti il gruppo parallelo di Stephan Groth, ovvero Apoptygma Berzerk, accompagnato dalle due fanciulle Tiff e Marianne B. La performance live degli Apoptygma al M’Era Luna 2003 è stata a dir poco penosa (si veda al riguardo la mia recensione su Ritual # 14) e l’idea di un gruppo parallelo tutto dedito a sonorità electro-clash mi ha preoccupato alquanto. Before you came along, sebbene sia solo un piccolo assaggio dell’imminente album 808 Bit, mi ha parzialmente risollevato il morale, visto che l’omonima canzone, qui riproposta in 4 versioni, è davvero carinissima. OK, è molto leggera, più vicina alle atmosfere un po’ “fighette” dei gruppi di punta del genere electro-clash (Ladytron, Chicks on Speed): non a caso l’etichetta che il gruppo ha coniato per descrivere la sua musica è Electro Lounge e devo dire che questa formula rende abbastanza bene l’idea di quello che si può ascoltare su questo miniCD. La presenza di quattro versioni di una stessa canzone, malcostume diffusissimo in ambito electro, non è certo allettante per chi vuole acquistare questo singolo: c’è comunque un altro pezzo inedito intitolato “Falling Out”, quasi un brano di funk sintetico dal groove molto accattivante. Come è lecito attendersi da ogni produzione di Groth i suoni sono molto curati, puliti e ben bilanciati, così come ben orchestrati sono gli interventi vocali femminili in “Before you came along”. Un disco davvero carino e spensierato quindi, sebbene sia ancora presto per sciogliere le riserve su questo progetto parallelo di Stephan Groth. Speriamo comunque che questa vacanza nei territori del synth-pop più trendy rinfranchi il nostro e lo ispiri nella realizzazione di un tostissimo ritorno degli Apoptygma Berzwerk.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.