One For Jude: Hélice

0
Condividi:

Ver Sacrum Ultima realizzazione in ordine cronologico per l’ensamble parigino One For Jude, attivo con questo monicker fin dal 1999 ed autore, nel 2001, di “Figures”, album distribuito in Italia via-Audioglobe. Il dischetto si apre con il brano omonimo, ed il cantato in francese arricchisce questo pezzo assai lineare quanto oscuro d’un aroma particolare, come sovente accade per i gruppi transalpini che adottano la lingua madre: un tocco cantautorale, quasi folk. Il tutto sovrasta una struttura assai melancolica. Segue “The punishment of the White Rose”, in inglese, e qui si sconfina nel pop di maniera, pur mantenendosi su di un livello assolutamente dignitoso. Torna il francese colla ballata “L’ébloui”, romanticheria tout-court, ma di gran classe, impreziosita dall’uso di clarinetto, violoncelli e sax. Chiude questa positiva prova una versione live di “Hélice”, tratta da “Prague 2002”, pubblicato in edizione limitata e testimonianza di una tournee effettuata quell’anno (per inciso suonarono anche a supporto dei Clan of Xymox).

Per informazioni: La Farandole Egarée, 37 bd Saint Jacques 75014, Paris, France
Web: http://www.oneforjude.fr.st
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.