C-Drone Defect: Nemesis

0
Condividi:

Ver Sacrum Secondo album per C-Drone Defect, “one man band” dietro cui si cela tale Marc Horstmeier. “Nemesis” è un’opera di elettro-industrial dalle sonorità alquanto abrasive, come nello stile di quasi tutte le bands del rooster Noitekk-Black Rain, ma oltre ai consueti suoni “harsh-elettro”, qui si coglie sicuramente una maggior gamma di soluzioni sonore ed un’ancor piu’ spiccata predisposizione per l’oscurità (vedasi la traccia “Hypocrite”). In alcuni brani (“Sleeper”, “Sin society”) si potrebbe addirittura parlare di contaminazioni metal-industrial, con una voce molto in stile Ministry e sonorità “sferraglianti” a dire il vero un po’ troppo frenetiche e tirate per i miei gusti. Le cose migliorano in brani come “Adolescence”, che almeno in apertura, è oscura, solenne e sinfonica come certe cose Cold Meat Industry e “Pandemonium” la cui incalzante sezione ritmica potrebbe ricordare un Wumpscut dei primi tempi. In definitiva si tratta di un disco di non facilissimo ascolto, che trova nelle varie contaminazioni musicali che lo compongono ciò che al tempo stesso può essere un pregio ed un difetto; sicuramente visto che alla realizzazione del disco ha collaborato Daniel Myer (Haujobb) mi sarei atteso un lavoro più pulito e definito.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.