Coupe de Grâce: Place Of No Return

0
Condividi:

Le sonorità del Coupe De Grace sono intrise degli stilemi del Gothic tradizionale, con perigliose elaborazioni sorrette da una chitarra grintosa su cui si erge il malinconico semi-lamento del vocalist. Sinceramente nulla di eccezionale, questo “Place Of No Return” mi sembra un cd destinato a sperdersi tra le centinaia di produzioni ed autoproduzioni capaci di riproporre quello che da tempo è ormai consunto con poco spirito creativo. Forse è un po’ più apprezzabile It’s Only Me, un po’ più coinvolgente sotto il profilo emotivo, anche se l’espressività del vocalist mi lascia comunque un po’ … freddo. Insomma, di gente che sa suonare (e Coupe de Grace dimostra di esprimersi attraverso validi strumentisti) il panorama ne è zeppo ma di creatività ce n’è sempre meno. La mancanza di questo cd dalla vostra collezione non è una lacuna così grave.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.