DavaNtage: Unholy

0
Condividi:

Ver Sacrum Nuovo ricco mcd per il trio proveniente dall’ex Germania Est; “Unholy” contiene ben 13 tracce di cui 7 sono brani nuovi (tra essi la cover di “Ja Ja Ja” del gruppo punk Die Skeptiker) e 6 remix (tre per “Unholy”, uno a testa per “Ja Ja Ja”, “T.C.A.” e la title-track del loro ultimo album, ovvero “Global Badlands”, qui remixata dai Solitary Experiments). Le caratteristiche del gruppo di Chemnitz sono note : harsh-elettro, ritmi incalzanti, voce aggressiva e tanto ritmo; tutto ciò viene ribadito in maniera ottimale nella canzone che dà il titolo al mcd : “Unholy” è un trascinante pezzo di EBM dura, cantato da una voce la cui impostazione ricorda moltissimo quella di Jaz Coleman dei Killing Joke !! Il testo è incentrato sulla delicata situazione internazionale, con particolari riferimenti a ciò che accade in Medio Oriente; del resto l’attenzione dei DavaNtage a temi “concreti” ed attuali non è nuova e viene ribadita anche nella valida “Far from summer”. Sulla stessa scia ritmica si sviluppano “T.C.A.” e “DavaNtage 03”, mentre alle strumentali “No longer worship” e “Quite ecstatic” spetta il compito di smorzare i ritmi (particolarmente interessante la seconda, che mi ha ricordato soluzioni sonore utilizzate dai Project Pitchfork. La seconda parte del cd, ovvero quella dedicata ai remix, viene aperta da “Sua Maestà” Johan Van Roy, alias Suicide Commando, alle prese da par suo con “Unholy” (gli altri due remix di questa canzone portano le firme di Supreme Court e LC); interessante il lavoro di Echorausch su “Ja Ja Ja”, mentre risultano un pò deludenti i remix di Soman (“T.C.A.”) e Solitary Experiments (“Global Badlands”) . Il mcd quindi, offre il meglio di sè nella prima parte e costituisce un valido biglietto da visita per “Split and Shatter”, prossimo album dei DavaNtage.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.