Sopor Aeternus and the Ensamble of Shadow: "La Chambre D'Echo"

0
Condividi:

Ver Sacrum Il nuovo lavoro di Sopor Aeternus and the Ensamble of Shadows è un box limitato a 2.000 copie che contiene un libro di circa un centinaio di pagine con tutti i testi delle canzoni e moltissime splendide immagini scattate nel Museo di Anatomia Patologica “Der Narrenturm” in Austria. Nella confezione si trovano inoltre dei segnalibro, alcune cartoline che riproducono le foto più belle del book e un opuscolo del museo. Il box è davvero ben fatto e tutte le copie sono numerate e sottoscritte da Anna Varne in persona; è disponibile anche la versione in doppio vinile picture limitato a 700 copie worldwide. Musicalmente il nuovo CD è decisamente il lavoro più “commerciale ” di Sopor: un utilizzo discreto di elettronica e di cantati decisamente più “solari” ed orecchiabili rispetto alle magie oscure alle quali ci aveva abituato. Non mancano però momenti di grande espressività, come nel caso dei gotici ricami di “Beyond The Wall of Sleep”, o di forte intesità come “Echoded Cloister”. L’opera è insomma valida, ma è legittimo chiedersi se i toni più “easy” siano dovuti ad una momentanea indulgenza verso sensibilità più di superficie o se si prepara una svolta di maggiore attenzione verso il mercato.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.