Antistasis: AchtungAetzend

0
Condividi:

Ver Sacrum Gli Antistasis sono nati nel 2001 a Francoforte e hanno all’attivo la pubblicazione di un demo-cd dal titolo VorsichtSäure, che a quanto risulta dalla loro biografia ha ottenuto un discreto successo nei club tedeschi. Questo nuovo lavoro viene presentato come un esempio di “electronic body noise”, ovvero un incrocio tra EBM e industrial, e in effetti tale definizione mi pare molto azzeccata e adatta a descrivere il sound che il terzetto ci propone. I pezzi inclusi in AchtungAetzend sono piuttosto interessanti e anche abbastanza diversi da ciò che normalmente si sente in giro (in poche parole non sono né commerciali né troppo estremi…), ma non pensate di trovarvi di fronte a una versione un po’ più aggressiva dei Covenant o dei VNV Nation, difatti le sonorità di questo disco sono lontanissime da quel tipo di cose, anche perché l’EBM a cui fanno riferimento gli Antistasis è quella di stampo old-school (alla Nitzer Ebb e Front 242 tanto per intenderci…). Per avere un’idea di quello che è possibile trovare all’interno dell’album basta che cerchiate di immaginare dei brani composti utilizzando beats minimali e ripetitivi, ai quali però viene aggiunta una notevole quantità di rumore “organizzato” (e non fine a se stesso) che dà corpo alle composizioni senza per questo renderle inascoltabili. L’impressione è che la band tedesca potrà piacere ai fan dei gruppi Hands o Ant-Zen, anche se qui si sta parlando di una release che non si basa certo sul dinamismo, ma piuttosto sull’ossessiva ripetizione di determinati schemi sonori. Tra le venti tracce incluse ho particolarmente apprezzato l’abrasiva e disturbante “I love you”, ma anche la schizzatissima “Something’s deep” (una song con un numero elevatissimo di bpm…) e la più “orecchiabile” “The world is my oyster”, che mi sembra particolarmente adatta al dancefloor. In generale direi che tutto il cd è piuttosto convincente, e che gli amanti dell’electro più “viscerale” non dovrebbero ignorarlo…

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.