Collection D'Arnell-Andrèa: Un automne à Loroy

0
Condividi:

Ver Sacrum L’etichetta francese Prikosnovénie riedita in CD il primo lavoro dei Collection D’Arnell-Andrèa, un vero e proprio album di culto risalente al lontano 1989, cui si aggiungono tre brani tratti dal loro 12” Autumn’s Breath for Anton’s Death del 1988, una versione inedita remixata di “Le Vent Blessé” e un bonus video. Il gruppo francese, fin dagli esordi, si colloca nella sfera d’influenza dei due gruppi capostipiti del genere ethereal, ovvero i Dead Can Dance e i Cocteau Twins, ma riuscendo a sviluppare sonorità del tutto originali, che si consolideranno nel corso degli anni e degli album (il prossimo, attesissimo, esce fra pochi giorni sempre per Prikosnovénie), facendone sicuramente uno dei gruppi migliori e più longevi di questo genere. Ecco allora la possibilità di riascoltare o di scoprire per la prima volta brani bellissimi come “A l’Aurore Assassine”, Aux Funestes Douleurs”, “Automne et Long Silence”, “Aux Glycines Défuntes”, “Aux Aurores” etc., pregni di romanticismo e di malinconia, in cui il pianoforte il basso e il violoncello accompagnano struggenti la dolcissima voce di Chloé. Anche i testi, onirici e simbolisti, contribuiscono a creare un’atmosfera magica e irreale, evocando sogni perduti, luoghi bellissimi e solitari, mentre passato e presente si intrecciano e si confondono in un mondo senza tempo. Un lavoro dunque assolutamente indispensabile per tutti gli amanti delle atmosfere eteree e romantiche, una vera scoperta per chi ancora non li conoscesse, un gradito ritorno al passato per chi è già da tempo rimasto abbagliato dalla loro musica magica.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.