Girls Under Glass: Zyklus

0
Condividi:

Ver Sacrum Dopo alcuni anni di oblio, rotti dal singolo apripista “Ohne dich”, torna un gruppo leggendario della scena “dark” tedesca: i Girls Under Glass. Fa un certo effetto trovarli accasati presso la Dependent, etichetta decisamente legata a sonorità elettro-industrial, ma sicuramente ciò gioverà alla band tedesca per la promozione del loro disco. “Zyklus” è un ottimo lavoro, incentrato sul suono delle chitarre, che ci riportano ai fasti del miglior gothic-rock anni’90, rielaborato però con un gusto che rende questi brani assai freschi ed al passo coi tempi. Canzoni melodiche ed accattivanti (come resistere a “Touch me”, “Truly living” e “In the darkness” ? Tanto per citare solo le mie preferite) dai refrain immediati, con un frequente ricorso a cori femminili; l’elettronica viene utilizzata in maniera molto garbata, vedi appunto il singolo “Ohne dich”, in cui appare come ospite Peter Spilles dei Project Pitchfork. Un ritorno assai gradito e ben riuscito.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.