Tristesse De La Lune: Ninive/Time is moving

0
Condividi:

Ver Sacrum Riecco Kati e Gini con il doppio singolo “Ninive”/”Time is moving”, due canzoni nello stile simil-Blutengel che ha portato alla ribalta le due ragazze (ex-vocalists della band di Chris Pohl). Devo dire che Kati e Gini si erano presentate molto bene sul mercato discografico, con tre singoli decisamente buoni (“Strangeland”, “Eiskalte liebe” che si giovava dell’apporto di Erk degli Hocico e “Queen of the damned”), mentre sulla “lunga distanza” dell’album “A heart whose love is innocent” avevano decisamente perso colpi. Questo ritorno ci propone due brani che non dicono assolutamente niente di nuovo sulla proposta musicale delle due ragazze (elettro-pop molto sdolcinato e melodico), ma che tutto sommato si lasciano ascoltare e canticchiare volentieri. Il primo cd è incentrato sul brano “Ninive”, canzone senza infamia e senza lode, proposta in tre versioni: oltre all’edit abbiamo un “extended mix” ed un remix dei messicani Amduscia (questi ultimi non riescono a ripetere l’ottimo risultato prodotto dalla collaborazione di Erk per “Eiskalte liebe”, ma offrono comunque una rilettura discreta del brano); decisamente trascurabile la traccia “Geheime zeichen”. Le cose migliorano sul secondo cd, perchè “Time is moving” è un brano di livello superiore rispetto a “Ninive” e sopratutto perchè si giova di due buoni remix a cura di Panzer AG e Negative Format (quest’ultimo è veramente ottimo e da solo potrebbe giustificare l’acquisto del cd); mediocre anche in questo secondo cd la quarta traccia, “My toy”. Un doppio singolo quindi non certo indimenticabile, ma che tutto sommato offre qualche spunto interessante…. forse è meglio che Kati e Gini continuino ad offrirci solo singoli e mcd e lascino perdere i “full-lenght”.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.