Decadenza: EP '05

0
Condividi:

Ver Sacrum Riecco i romani Decadenza, col loro micidiale impasto sonoro fatto di street rock venato di gothic! Il presente EP consta di quattro tracce, due delle quali inedite. “Hey man!” e “No hay banda”, i due originali, beneficiano dell’ingresso in formazione di un ulteriore chitarrista (Jonna, già militante nei Lord Brummel e nei Theatres Des Vampires), rispetto ai precedenti “Anime” e “La mia strada” il suono risulta infatti più corposo e sostenuto. Grande rock, le coordinate del quale sono già state tracciate in apertura, con ritmiche belle toste ed una persistente vena decadente e morbosa. Altra novità, il cantato in inglese, e Killo si conferma istrionico ed ispirato ed a suo agio anche con l’idioma che potrebbe garantire ai Decadenza la risonanza internazionale che meritano. “Maelstroem ’04” era già inserita in “Anime”, la nuova versione è davvero devastante, mentre mi è piaciuta moltissimo la cover di “Deuce degli immensi Kiss (vero Dex?), la quale, ve lo giuro, è addirittura migliore di quella proposta dai The 69 Eyes nel ’96 (o giù di lì, partite alla ricerca di “Motor City Resurrection”, imperdibile collezione di chicche di inizio carriera degli allora streeters finnici!). Grande rock!

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.