Officina del Rumore: Officina del Rumore

0
Condividi:

Ver Sacrum Proposta musicale non propriamente di facile fruizione, ma sicuramente interessante quella degli Officina del Rumore, duo romagnolo autore di questo disco caratterizzato da sonorità ipnotiche e re-iterate che trovano nei Kraftwerk un ternine di paragone tanto ingombrante e scomodo quanto inevitabile. Il lavoro si apre con l’ottima “Strassenbahn #4” (che con “Let it on” risulta essere il brano piu’ “immediato” del disco), caratterizzato da una voce femminile riverberata che dona al brano un indubbio fascino. Già dalla successiva “Dementia (extended)” si fanno invece piu’ marcate le caratteristiche sopracitate: un sound claustrofobico e glaciale che ci proietta in un tunnel in cui non si riesce ad intravedere una via d’uscita e che caratterizzerà, tra fasi alterne, tutto il resto del cd; spetta alla già citata “Let it on” spezzare la monoliticità del suono degli Officina del Rumore, trattandosi di un brano assai gradevole e quasi “dance”. Un esordio interessante per un progetto da tenere d’occhio.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.