The Moon and the Nightspirit: Of dreams forgotten and fables untold

0
Condividi:

Ver Sacrum Tra i tanti gruppi provenienti da paesi dell’Europa dell’Est che negli ultimi anni si sono affacciati sulla scena, mancavano ancora dei rappresentanti dall’Ungheria. Beh, ora anche questa nazione entra a pieno titolo nel giro musicale con il gruppo The Moon and the Nightspirit che ci presenta il lavoro Of dreams forgotten and fables untold. Come la maggior parte delle banda provenienti dall’Europa orientale (escluse alcune produzioni polacche) anche i The Moon and the Nightspirit (ovvero Agnes Toth e Mihaly Szabo, con l’aiuto di Gabor Vegh alle percussioni) si muovono nei territori tra l’ethereal e il folk, attingendo a piene mani dalla antica tradizione popolare musicale, dalle leggende e dalle fiabe pagane del loro suggestivo paese. Le canzoni del CD sono tutte belle e struggenti, gli strumenti acustici (chitarra, violino, piano, flauto e altri tradizionali) uniti alle percussioni rituali costruiscono sonorità ora medievaleggianti, ora squisitamente eteree, ora più vicine alla sensibilità del pagan folk. Ancora una volta una “heavenly voice” femminile che intesse arazzi musicali di delicata lievità ci prende per mano e ci conduce in un territorio di dolci e rarefatte melodie, che molto ricordano esperienze musicali già percorse da altri gruppi, soprattutto della Prikosnovenie, ma la mancanza di particolare originalità nulla toglie alla godibilità di questo lavoro, che potrà soddisfare più di un’anima romantica e malinconica.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.