Bohémien: La Parata Del Circo

0
Condividi:

Ver Sacrum Pronta conferma per i romani Bohémien i quali, dopo il più che positivo rientro sulle scene puntualizzato da “Danze pagane”, ci offrono un ulteriore saggio della loro creatività, rappresentato dalle quattro tracce che costituiscono questo mini. Un buon death-rock interpretato in madrelingua e con grande fermezza, corredato da un artwork adattissimo ed assolutamente in tema, ecco quanto riservatoci da “La parata del circo” e dalla sofferta “Anemia (da qui all’eternità)”, pezzo assai apprezzabile, grazie al sinistro incedere dettato da una chitarra tagliente e dalla nervosa sezione ritmica, il tutto tenuto assieme dalle tastiere di Stefania Minutaglio, protagoniste pure ne “Nell’ora dell’enigma”, ove creano un’atmosfera sottilmente horrorifica. Ottimo il cantato di Alex Buccini, ancora grande spazio per Luciano Liberatore, Giovanni Staccone e Walter Vincenti nella irruenta “Specchio”, manifesto del dark americaneggiante. La versione in idioma anglosassone di “Anemia” (v’è pure uno “S*phz remix”) fornisce una ulteriore prova della bravura del quintetto, ormai pronto ad affrontare con sicurezza qualsiasi ribalta.

Per informazioni: www.bohemien.net
Web: http://www.inthenighttime.it
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.