Dunkelwerk: Troops

0
Condividi:

Ver Sacrum Non ha mancato di suscitare polemiche l’uscita di questo primo album a nome Dunkelwerk: la rivista Sonic Seducer ha infatti deciso di non parlare di questo disco, accusandolo piu’ o meno espicitamente di essere “politically -scorrect” ed anche le altre riviste tedesche, pur non bannandolo, non ne hanno fatto una gran promozione; questo a causa delle tematiche affrontate da questo misterioso progetto tedesco, tematiche inmperniate sui due ultimi conflitti mondiali, corredate da un artwork grafico un pò ambiguo e che può rimandare a quanto già fatto da Feindflug e Wumpscut (che qualche problemino nel passato per tali motivi hanno pure avuto); siccome però certe polemiche costituiscono spesso la miglior pubblicità, il disco ha subito fatto irruzione al sesto posto della DAC!! Musicalmente ci troviamo davanti ad un prodotto non trascendentale, ma comunque buono, imperniato su un’elettronica oscura ed aggressiva, dove i patterns disegnano panorami cupi ed apocalittici, ideale colonna sonora per scenari di battaglia e distruzione. Le dodici tracce di “Troops” (superfluo ricordare che, come per tutti i cd del catalogo Alfa Matrix, esiste una versione in doppio cd, con svariati remix) sono caratterizzate da atmosfere epiche e cupe che spaziano da momenti maggiormente ritmati e “ballabili” (su tutte “Bastard”, vera hit del disco) a brani maggiormente cupi ed “atmosferici” (“Sternensoldat”), con ampio ricorso a campionamenti “bellici”, per un lavoro che può trovare in The Retrosic un buon termine di paragone. Tra tante uscite mediocri, “Troops” pur non essendo un disco imprescindibile merita comunque un giudizio positivo, mentre volendo tornare sulle polemiche che hanno fatto da cornice alla sua pubblicazione, direi che al di là di ogni strumentale tentativo di interpretazione, è meglio leggere le parole riportate direttamente sul sito del gruppo: “Dunkelwerk parla di sconfitta, non di vittoria! Usando immagini e tematiche belliche crea un’atmosfera di abbandono e perdita. L’intero concetto di Dunkelwerk focalizza questi aspetti. Non c’è eroismo o gloria; la guerra era e sempre sarà una fatale catastrofe per la vita e l’amore”.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.