Doomraiser: The Old Man to the Child

0
Condividi:

Ver Sacrum Ebbene, in un’epoca dominata da I-Pod, download ed altre amenità tecnologiche (terribilmente… fredde…), cosa vanno a riesumare gli incalliti doomsters capitolini? Nientemeno che lo storico vinile, perdippiù in versione 7″! Miglior formato possibile per godere appieno del suono bello tosto e caldissimo espresso dai cinque. Doom incompromesso e viscerale, a tal punto autarchico da far innamorare al primo ascolto, per la sua carica di genuina purezza esaltata dallo scorrere inesorabile della puntina sui solchi. Un unico brano suddiviso in due parti, in ossequio al formato ch’essi hanno prescelto. Batteria inesorabile, chitarre fumiganti, basso penetrante, una voce dolente che par provenire dalle viscere. Figli di quella genia maledetta che mise alla luce (d’un sole morente…) Saint Vitus e Count Raven, i Doomraiser fuggono qualsisia modernismo asservito a caduchi trend. Chi ama questa musica non potrà prescindere da “The old man to the child”, immaginifico e magniloquente poema vergato d’epica melancolia. Stay (drunken) doom!

Per informazioni: Andrea Caminiti, via H. Spencer nr. 274 - 00177 Roma
Web: http://www.doomraiser.com
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.