Latexxx Teens: Moloko & Ultraviolence

0
Condividi:

Ver Sacrum Questa micidiale mistura di electro-glam-punk-industrial-street-goth darà una salutare scossa ai sensi assopiti dalla arsura estiva! Latexxx Teens are back! “Genesis of te(chn)ocrazy” – titolo geniale! – vi farà smarrire nel variegato suk soniko disegnato dai nostri quattro baldi musici, sotto la supervisione dell’ormai esperto Victor Love (My Sixth Shadow, Dope Stars Inc.): assalto all’arma bianca, e che ferite vi procureranno queste sadicissime sciabolate! Gronda sangue pure la successiva “Millenium nightmare (United Shit of America)”, impregnata fino al midollo di nichilismo punkeggiante e sorretta da un wall of sound granitico: un inno da urlare a squarciagola, favorito da un ritornello essenziale quanto spudorato. Coraggiosi e determinati, i nostri LXT, lo abbiano sempre affermato! “Maschine zeit” è assolutamente teuto-EBM, micidiale e cattivissima, una bomba (gustosissimo il riff posto in chiusura)! La cibernetica e cadenzatissima “(S)aint (R)evolution” ci introduce nel reparto ballatone, ed i Latexxx anche stavolta colpiscono nel segno, svolgendo il compito colla perizia degli esperti: nulla di particolarmente innovativo (ma chissenefrega!), ma pathos assicurato (belle le voci spaziali, per nulla fredde, anzi, forniscono al brano una certa sensualità aliena). “Viral sublimination” coniuga quanto finora esposto con un andamento spedito scandito dalla ritmica, e con una marcata coralità vocale a scatenare la voglia di cantarla a squarciagola (sotto la doccia? Perchè no!). Chiosa degnamente la perfida “Requiem for a dream”, anche questa niente male in quanto a carica agonistica. Look curatissimo, come pure la porzione grafica: opera, seppur di breve durata, che fa ben presagire per un ennesimo capitolo della loro vicenda artistica, questa volta più sostanzioso dal punto di vista della quantità (dei brani). Il valore del gruppo non va taciuto, le premesse per un futuro radioso ci sono tutte!

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.