Vlad In Tears: ...After The End...

0
Condividi:

Ver Sacrum Ecco l’ennesimo combo fulminato sulla via di Damasco, o forse di Helsinki, considerato che l’influenza degli HIM trapela sovente tra le pieghe delle composizioni di “After the end”. Non per nulla, i nostri quattro giuovini si esibivano in passato proprio come tribute band dei citati. Ma tacciarli frettolosamente di essere una delle tante clone-band che imperversano sui palchi di mezzo mondo sarebbe davvero ingiusto. Certo che l’originalità non abbonda, nè nelle singole canzoni, tantomeno nei titoli che le descrivono, ma qualcosa di buono s’intravvede, se non altro nel tentativo di affrancarsi da un sotto-genere che negli ultimi tempi sta mostrando decisamente la corda. Lo scopo principale del disco è inoltre quello di far circolare il nome del gruppo, permettendogli quella visibilità necessaria per emergere dalla massa. E le basi ci sono, basta solo evitare scivoloni nel già citato o nel patetico, e vitaminizzare la propria consapevolezza. Con una maggiore cura nei dettagli (vedi la pronunzia), episodi come “After death”, “Blood and tears” e “Woods of madness” possono davvero permettere loro di ricevere quelle attenzioni che reclamano. Un buon primo passo; sarebbe forse il caso di sfoltire il ciddì di qualche traccia non fondamentale, e lavorare con accanimento sulle restanti. I mezzi ci sono, la volontà, ne sono convinto, pure. Alla prossima adunque, certi che non ci deluderanno.

Per informazioni: www.vladintears.com
Web: http://www.mkmpromotion.tk
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.