ZX81: ZX81

0
Condividi:

Ver Sacrum Vi confesserò una cosa: recensire dischi come questo (o come qualsiasi release di etichette dedite alle forme più estreme di elettronica e industrial, vedi ad esempio il materiale pubblicato da Hands e Ant-Zen) non è esattamente uno dei compiti più facili, anzi direi che si tratta di un lavoro alquanto impegnativo. Ciò accade perché spesso non si riescono a reperire molte informazioni sulle band di cui si deve parlare (queste ultime infatti, anche se hanno un loro sito web, si guardano bene dal “riempirlo” di notizie utili a chi magari vorrebbe sapere qualcosa in più su di loro, limitandosi a esprimere pochi concetti semplici ed essenziali…), e poi perché molti gruppi tendono ad assomigliarsi, per cui si finisce per ripetere sempre le stesse cose!! In alcuni casi capita che uno cerchi di descrivere le sensazioni provate nell’ascoltare le varie tracks contenute in un cd, ma vista la peculiarità di questo tipo di sound il risultato può essere variabile, nel senso che a volte si riesce a dire qualcosa di sensato, ma altre si rischia davvero di lanciarsi in insopportabili panegirici… Per tale motivo ho sempre evitato di fare troppi giri di parole quando recensisco album di formazioni che incidono per le label nominate in precedenza o per la stessa Rustblade, ed anche in questo caso preferisco andare subito al sodo e affermare che il disco degli ZX81 è un bell’esempio di come rhythmic noise e dark-ambient possono coesistere e dar vita a brani di grande impatto, che si fanno notare e apprezzare per il dinamismo, la corposità e la varietà che li caratterizzano. La loro particolarità è che si ha la sensazione di ascoltare un mix tra atmosfere che sembrano “sospese”, melodie stranianti e sonorità abrasive che però non sono mai portate all’eccesso. Inutile dire che un lavoro del genere è destinato ad un pubblico abbastanza ristretto, che ha già molta familiarità con cose similari, ma tutto sommato credo che la proposta degli ZX81, essendo un po’ meno ostica di quella di altre band appartenenti alla stessa scena, potrebbe incuriosire anche chi non ha troppa dimestichezza con certi estremismi e con la cosiddetta “musica disturbante”…

TagsZX81
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.