Division Of Death: No life here...

0
Condividi:

Ver Sacrum La cover di questo cd, che raffigura un’equipe di medici alle prese con un intervento chirurgico, mi aveva fatto subito pensare ad una di quelle grind band dei primi anni novanta che avevano una vera e propria fissazione con le immagini splatter e con tutto ciò che di più macabro ci possa essere, ma devo dire che ero andata molto lontana dalla verità… Come se non bastasse anche il nome del gruppo (Division Of Death) sembrava accreditare la mia ipotesi iniziale, invece la musica proposta all’interno di No life here… non ha nessun legame con il metal, e tutto sommato non è neanche molto semplice da descrivere, visto che si tratta di uno strano mix tra industrial, dark ambient e EBM minimalista. I nove brani inclusi nel disco sono abbastanza diversi tra loro e l’unico comun denominatore è una certa ripetitività del sound, che in effetti tende alla monotonia nella maggior parte dei casi. Le atmosfere sono opprimenti e claustrofobiche, e basta dare un’occhiata ai titoli dei pezzi (vedi ad esempio “Empty rooms of a mental hospital”, “Possibilities of skin devastation”, “The violent silence before the surgery” o “Relationships cut like veins”) per rendersi conto che le tematiche che hanno ispirato la composizione di questo tipo di materiale hanno poco a che fare con la gioia, il divertimento e la positività in genere… Ascoltando l’album, a tratti caratterizzato da una certa ingenuità e da un po’ di scontatezza, si capisce che la band è abbastanza acerba e ancora alla ricerca di un suono che la caratterizzi maggiormente, visto che quello che propone al momento non è molto ben definito. In poche parole l’impressione generale è che i DOD stiano cercando di trovare la propria strada, e quindi sarebbe assurdo considerare No life here… come un lavoro rappresentativo di ciò che essi possono essere in grado di fare: diciamo che lo vedo più come uno stadio della loro evoluzione, ed è probabile che in futuro ci riserveranno ben altro…

Per informazioni: http://www.nextpress.it/
Web: http://www.nellyrecord.com/
Email: [email protected]
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.