Klonavenus: The Shining Process

0
Condividi:

Ver Sacrum Rieccoci a parlare dei Klonavenus. Dopo l’omonimo demo di quattro tracce realizzato a Settembre 2005, Saffio e Chemnitz tornano con un’altra auto-produzione, questa volta di maggior durata (nove tracce, sette nuove brani e due remix di brani inclusi nel primo demo) che mette ulteriormente a fuoco le potenzialità del progetto. Come il lavoro precedente, anche “The Shining Process” è caratterizzato da sonorità elettro-dark dove il ritmo non è mai esasperato, ma prevalgono i toni piu’ intimi e d’atmosfera sviluppati in validi brani come “Tonight”, “Blessed into nothing” e “Social psychosis”, pezzi che dimostrano come i Klonavenus siano un duo in possesso di buone idee, a cui manca forse solo il guizzo finale per fare il “grande salto”. Le potenzialità di alcuni brani sono infatti buone, ma nelle mani di un sapiente produttore (e conseguentemente in quelle di una label con denaro e mezzi da investire su di loro) avrebbero reso ancora di piu’. Nonostante i limiti tecnici imposti dall’autoproduzione ed una voce che ancora non mi convince completamente, “The Shining Process” è comunque un lavoro di tutto rispetto e che ribadisce le ottime potenzialità del duo, nell’attesa di una label che voglia puntare su di loro.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.