Life Cried: Drawn and quartered

0
Condividi:

Ver Sacrum Non voglio farvi perdere troppo tempo, quindi se avete già letto la recensione dei Die Sektor, sapete già cosa aspettarvi da “Drawn and quartered”: il solito disco di “harsh-elettro”. Inutile che ripeta concetti già espressi riguardo la mancanza di fantasia e creatività di certi gruppi, va bene che in certi ambiti musicali c’è poco da inventare, ma chi sente il bisogno di dischi “fotocopia” (e francamente brutti) come questi? Se proprio vogliamo cercare differenze tra i due album, beh, a mio parere i Life Cried perdono il confronto coi Die Sektor, perchè là almeno vi erano tre tracce strumentali decisamente gradevoli che interrompevano il mediocre assalto sonoro delle altre; qui invece non c’è tregua e lo strazio si protrae dall’inizio alla fine del disco. Un disco piatto, ripetitivo e senza personalità (per quanto riguarda i brani “tirati”, vi sfido a distinguere un brano dei Life Cried da uno dei Die Sektor). Sfruttando probabilmente un’ offerta del tipo “paghi due prendi tre”, la Noitekk ha messo sotto contratto anche i Dawn of Ashes, altra band americana di “harsh-elettro, il cui album uscirà a settembre…. Come si dice “uomo avvisato, mezzo salvato”.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.