Oslo Gotica

0
Condividi:

Negli anni novanta la Norvegia, ed in particolare la sua capitale Oslo, sono improvvisamente divenute famose grazie alla scena black metal che proprio in quei luoghi ha avuto origine e si è sviluppata maggiormente. Come molti di voi sapranno nella nazione scandinava l’ambito metal e quello gothic/electro sono stati spesso legati l’uno all’altro, non sono rari infatti i casi di collaborazioni tra band appartenenti all’uno e all’altro genere musicale. Per quanto posso ricordare, tutto ciò iniziò alcuni anni fa quando gli Apoptygma Berzerk remixarono (ovviamente in chiave electro!) il brano “Dawn of a new age” dei Satyricon, originariamente apparso sull’albumNemesis divina e in seguito ripubblicato (nella nuova versione) sull’EP Megiddo. Sappiate comunque che, nel caso vi dovesse capitare l’occasione di fare un salto nella capitale norvegese, non vi troverete esclusivamente metal pubs o negozi di cd forniti solo delle discografie dei vari Dimmu Borgir, Emperor o Mayhem, ma anche tutta una serie di negozietti e locali “gotici” (peraltro quasi sempre situati in centro e quindi facilmente raggiungibili) che certamente potranno attirare la vostra attenzione.

Se la prima cosa che andate a cercare in una città sconosciuta sono i luoghi dove potervi rifornire di quantità considerevoli di dischi, state pur certi che ad Oslo ne troverete per tutti i gusti ed anche per tutte le tasche. Il più interessante è “Shadowland”, in Universitetgt. 2, che tratta in particolar modo generi come il gothic, l’electro e la new wave. Vi potrete trovare un buon assortimento di cd, lp (nuovi e usati) ed anche alcune rarità, ma purtroppo devo aggiungere che i prezzi sono decisamente molto alti. Se preferite spendere poco, e magari fare anche qualche buon affare, andate a cercare nei numerosi negozietti di usato che, oltre al fatto di vendere dischi e cd, si riconoscono perché vendono quasi sempre anche libri, riviste, fumetti ecc. Questo tipo di negozio è molto comune in città e spesso permette di fare acquisti davvero interessanti; tra i tanti vi segnalo “Pretty Price” in Dronningensgate e “Råkk & Rålls” in Torggata. Da notare che nel primo dei due, nella parte dedicata ai libri (molti dei quali sono in lingua inglese), troverete parecchi volumi che trattano di cinema, fantascienza, storia, arte ecc.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, “Mitt Skattkammer” in Trondheimsveien è una tappa obbligatoria. Questo negozio tratta sia vintage che vestiti nuovi ed ha un reparto piuttosto fornito dedicato a capi in stile gotico/romantico, sia per uomo che per donna. Gli abiti sono prevalentemente in pizzo e velluto e tutti davvero molto belli, inoltre i prezzi sono abbordabili, specie considerando la particolarità e la grande varietà degli articoli venduti. Da “Wolf’s lair”, in Bjerregaardsgate 41, potrete trovare costumi storici, mantelli, gioielli, stivali, libri (quasi esclusivamente di esoterismo) ed oggettistica varia in stile macabro. In questo negozio si possono richiedere abiti confezionati su misura, ma purtroppo qui i prezzi sono molto alti. Al numero 37 di Storgata troverete invece “Pentagon Army”, che ha un vasto assortimento di uniformi militari, medaglie, maschere anti-gas e spade, ma che propone anche abbigliamento fetish, cyber e calzature di vario genere.

Per ciò che concerne le serate gotiche, vi segnalo le “Gotham Nights” che si tengono saltuariamente presso il “Custom Rock Bar” (si trova in Storgata 22) o il “John Dee Pub” (in Ibsensgate), durante le quali i generi proposti sono di solito il gothic rock e l’elettronica. Troverete volantini che le pubblicizzano nei negozi di dischi ed in particolare da “Shadowland”. Nei locali sopra citati sono abbastanza frequenti anche i concerti di bands importanti e non, di qualsiasi genere musicale.

Per concludere, usciamo dall’ambito prettamente “commerciale” e passiamo a qualcosa di completamente diverso: vorrei infatti indicare a coloro che amano visitare luoghi dal fascino particolare il “Vår Frelsers Gravlund”, cioè il cimitero più interessante di Oslo. Situato anch’esso in centro, vi potrete trovare le tombe di importanti artisti norvegesi come ad esempio quelle del drammaturgo Henrik Ibsen e del pittore Edvard Munch. C’è inoltre da sottolineare che parte del cimitero è collocata su una piccola collinetta la quale, una volta raggiunta, offre una vista del luogo decisamente inusuale e affascinante.

NB: I negozi e i locali descritti nell’articolo sono stati visitati durante l’anno 2000, è quindi possibile che al momento alcuni di essi non esistano più o siano stati trasferiti altrove.

Foto di Bjarne H. Kvåle

TagsOslo
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.