Ver Sacrum Mcd di debutto per il progetto di Per Holmström. Dopo essersi fatto conoscere grazie ai brani “Belief e “Close your eyes” (apparsi rispettivamente sui sampler “Reconnected vol.2” e “Cyberlab vol.5”), il progetto svedese licenzia questo mcd articolato in 8 tracce (4 brani originali, tra cui le due già citate, e 4 remix). La musica di Mind:state, sin dal primo ascolto mi ha fatto ripensare al sound di certi gruppi “gothic” inglesi dei primi anni ’90, mi sto riferendo particolarmente ai Rosetta Stone, visto che la voce di Per mi ricorda molto quella del cantante della ormai defunta band inglese; ovviamente qui abbiamo a che fare con brani “elettro”, ma la voce dà ai brani un “mood” a mio avviso molto “gotico”. Se i due brani che già conoscevo, confermano le buone impressioni che mi avevano destato sin dai primi ascolti, lo stesso non posso dire per le altre due inedite, “Black angel” e “Bloodlines”, pezzi alquanto mediocri e non all’altezza delle altre due, che pur non essendo nulla di trascendentale incarnano un elettro-dark gradevole e piacevole, che può rimandare agli Angels & Agony (ascoltare sopratutto “Close your eyes”). I remix di Implant, State of the Union, Cut Rate Box ed Aural Vampire non aiutano di certo a migliorare il giudizio su questo mcd (anzi….); lavoro interlocutorio tra alti (pochi) e bassi (tanti), attendiamo il “full length” sperando in qualcosa di meglio.