Rabia Sorda: Metodos del caos

0
Condividi:

Ver Sacrum Anticipato dal singolo “Save me from my curse”, ecco l’esordio “su lunga distanza” di Rabia Sorda, ovvero il progetto solista di Erk Aicrag degli Hocico. Non ero stato particolarmente tenero nel commentare il cd singolo, ma oggi correggo il tiro e pur senza gridare di certo al miracolo, devo dire che questo “Metodos del caos” non è un brutto disco. La rabbia di Erk, la cui interpretazione vocale rimane sempre fedele (almeno in quanto a grinta) allo stile che usa col suo progetto storico, viene stavolta supportata da sonorità che potremmo catalogare come “elettro-punk”; i synth sono affiancati da percussioni e (in alcuni brani) basso e chitarra, sviluppando un sound quindi assolutamente personale che prende nettamente le distanze da quello degli Hocico; disco quindi che trova proprio nel fatto di non ripetere pedissequamente la strada del “main project” (come troppo spesso accade) il suo pregio principale, ma non l’unico, visto che ci offre 13 tracce dalle movenze adrenaliniche, canti di rabbia che trovano in “Walking on nails”, “Methods of chaos”, “Insurrection” e “Cantos de violencia” (unico brano cantato in spagnolo) gli episodi migliori. Un disco che potrebbe compiacere quindi sia i fans degli Hocico quanto nuove frange di pubblico; se poi questa sia solo una piccola “vacanza” dagli Hocico o l’inizio di una carriera solista, lo scopriremo solo col tempo.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.