Dark Sanctuary: Exaudi Vocem Meam - Part 2

0
Condividi:

Ver Sacrum I Dark Sanctuary proseguono, senza cadute di tono, nel loro percorso musicale ed estetico alla ricerca della perfezione. Devono la loro fama grazie alla pubblicazione di una serie di album nei quali hanno ostentato una continua crescita e maturazione che ha visto il proprio culmine nella pubblicazione delle due parti di Exaudi vocem meam. Questo secondo tomo esce in ritardo rispetto alle attese ma, se è servito a migliorare il risultato finale, senza dubbio ne è valsa la pena: si tratta, infatti, di un lavoro impeccabile e di valore elevatissimo, in cui la ricerca della bellezza in tutte le sue forme risulta chiaramente visibile. La capacità del gruppo francese è quella di risultare allo stesso tempo eterei e fisici, sempre caratterizzati da un’eleganza incantevole che difficilmente può lasciare indifferenti. Pur non trattandosi di un gruppo che ha contribuito a creare un genere, senza dubbio ci troviamo in presenza di uno di quelli che sono stati in grado di interpretarlo al meglio, in tutte le sue sfumature. Da non sottovalutare nemmeno l’estrema attenzione del sestetto francese e della nostrana Wounded Love Records nei confronti dell’aspetto grafico delle loro produzioni; già il box di L’être las – L’envers du miroir aveva colpito nel segno ma i due volumi di quest’opera, presentati in una confezione A5 dalla bellissima grafica, non sono assolutamente da meno. Senza mezzi termini, un disco bellissimo.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.