Decades: Secrecy

0
Condividi:

Ver Sacrum Secrecy è il nuovo cd dei tedeschi Decades (terzetto formato dal vocalist Stefan Leukert, dal tastierista Thomas Bleskin e dal batterista Bert Paulikat) ed è pure uno di quei lavori che fanno andare in paranoia un recensore, affermazione legata al fatto che la prima volta che lo senti sembra una mezza schifezza, o meglio sembra uno di quegli album su cui c’è poco da dire perché sono un po’ monotoni, incolori e poco incisivi. Se avessi dovuto basarmi sulla prima impressione avrei detto che il synth-pop proposto dalla band, caratterizzato da strutture semplici e lineari (oltre che da ritmi piuttosto lenti e da sonorità ben poco “pompate”) assomiglia a una versione molto soft e un tantino scialba di certe cose di Depeche Mode e Covenant, e avrei anche aggiunto che c’è ben poco da esaltarsi con brani come questi, ma devo ammettere che dal secondo ascolto in poi mi sono resa conto che tale idea era del tutto sbagliata!! Voglio dire, tra il materiale realizzato dal trio e quello dei gruppi appena menzionati c’è più di una somiglianza (basti pensare che il singer Stefan ha un timbro di voce simile a quello di Eskil Simonsson…), ma i pezzi del disco non sono né sciatti né insulsi, anzi sono alquanto carini e col tempo si fanno apprezzare sempre di più, dimostrando che talvolta alcune caratteristiche che appaiono come difetti si trasformano in veri e propri pregi. In poche parole il termine “semplice” non corrisponde sempre a “poco interessante” o “inefficace”, e infatti in questo caso siamo di fronte a un prodotto che non ha nella complessità o nel dinamismo i suoi punti di forza, ma che si fa notare grazie ad un sound cristallino, gradevole e molto ricercato. Il mio giudizio finale non può che essere positivo quindi, anche in considerazione del fatto che questi tre musicisti hanno dimostrato di avere buone doti interpretative, uno spiccato senso della melodia e soprattutto una grande abilità nel comporre canzoni stilose, “colte” e raffinate.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.