Essexx: Bridges

0
Condividi:

Ver Sacrum Essexx è un progetto formato da Sara Noxx e Sven Wolff (Dust of Basement); le musiche di Sven e l’inconfondibile voce di Sara danno vita a “Bridges”, disco che è un atto d’amore verso sonorità elettro-pop anni’80. Opera articolata su ben due cd (anche se il secondo ospita solo remix, per altro alcuni decisamente validi, a cura di nomi di un certo rilievo come Feindflug, X-Fusion, Dust of Basement, Absurd Minds, Psyche, Supreme Court, XP8, ecc….), “Bridges” ci propone canzoni “leggere” ma indubbiamente gradevoli, per un piacevole viaggio indietro nel tempo, tra synth-analogici ed un elettro-sound indubbiamente retrò, tra cui spunta addirittura una cover di Amanda Lear (!!!), “Follow me”. Molto carine, all’insegna di un elettro-pop melodico e zuccheroso, sono “Fatal Love” ed “Outside”, ma il brano che giustifica l’acquisto del cd è la favolosa “Undercover” che vede la partecipazione di Tom Shear (Assemblage 23) come guest vocalist: un brano splendido, che entra in testa sin dal primo ascolto. Il cd2 si rivela qualcosa di piu’ di un semplice riempitivo, visto che alcuni remix sono veramente ottimi. offrendoci una rilettura interessante delle versioni originali; citazione di merito per i lavori di Feindflug, X-Fusion e Dust of Basement. “Bridges” si impone quindi come uno dei migliori esponenti del grande ritorno che sta vivendo l’elettro-pop dei primi anni’80.

TagsEssexx
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.