Marsheaux: Peek A Boo

0
Condividi:

Ver Sacrum Le Marsheaux sono due ragazze che arrivano da Salonicco (Grecia), amanti dell’elettro-pop di matrice “primi anni’80”, come risulta palese ascoltando “Peek a boo”, loro secondo cd. Il disco si rivela una vera goduria per chi apprezza tali sonorità: i richiami all’elettro-pop anni ’80 sono evidenti e le influenze svariate (Human League, Soft Cell, Eurythmics, primi Depeche Mode, Yazoo e, rifacendoci all’attualità, Client e Ladytron) per un disco veramente carino, che propone tredici tracce assolutamente godibili dall’inizio alla fine, tanto che trovo superfluo citare un brano piuttosto che un altro (faccio un’eccezione solo per “Dream of a Disco” il cui inizio è spudoratamente simile a “Heaven” degli Psychedelic Furs e per la cover di “Regret” dei New Order); “Peek a Boo” segna in maniera brillante il ritorno in auge di sonorità elettro-pop tipiche dell’inizio degli anni’80 (tale fenomeno non è certo sfuggito ai piu’ attenti osservatori del panorama musicale contemporaneo) e porta alla ribalta il nome delle Marsheaux: per me si è trattato di una gradevolissima scoperta e non posso che consigliare caldamente questo cd (nonchè il precedente “E-bay Queen”) a quanti apprezzano tutti i gruppi già citati ad inizio recensione.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.